Moda24

Sul palco di Sanremo beauty look raffinati ed eleganti

  • Abbonati
  • Accedi
Beauty + Benessere

Sul palco di Sanremo beauty look raffinati ed eleganti

(Ansa)
(Ansa)

Non solo belle canzoni, con testi impegnati, ma anche beauty look raffinati ed eleganti, sono la cifra di questo 68° Festival di Sanremo. All'insegna del buon gusto, di abiti sontuosi e chic, di conduzioni garbate da parte dei tre presentatori, Claudio Baglioni, Pierfrancesco Favino e Michelle Hunziker, perfetta e misurata nel ruolo di padrona di casa. Il bon ton ha contraddistinto le prime due serate e il trucco delle quattro cantanti big in gara. Quest'anno sono presenti poche donne, e la maggioranza ha scelto l'effetto glow, quella pelle magicamente incandescente e radiosa tipica del giorno del matrimonio. «Rispetto agli altri anni, il glow soprattutto quello bagnato è stato il vero protagonista, evidenziando le parti prominenti del viso e gli zigomi con un tocco metallico», dice MrDanielmakeup, beauty influencer e make up ambassador di Lancôme. «Il viso gioca un ruolo primario, mettendo in secondo piano lo sguardo e la bocca, molte artiste infatti hanno preferito labbra nude leggermente glossy. E' un look molto fresco e naturale, ma non vuole dire semplice, richiede infatti tecnica e maestria per realizzarlo».

Le signore del Festival
L'apertura delle danze spetta a Michelle Hunziker, fasciata in un elegantissimo abito nero di velluto Armani Privé dalla scollatura audace e per le altre due serate è stata fedele al suo stile easy-chic. I suoi punti di forza sono stati il sorriso, in grado di ravvivare qualsiasi make up, e la chioma bionda lucente, con riga al centro e onde leggermente accennate. Un'altra garanzia è Ornella Vanoni, con i riccioli rosso fuoco, il suo marchio di fabbrica, e quella voce inconfondibile. Chi ha osato un po' di più sono state le giovani. Noemi con uno smokey eye intenso declinato nella nuance bronze e Annalisa, con un make up glitterato nei toni grigio antracite, entrambe lo hanno abbinato a un rossetto color carne. Capitolo a parte per Nina Zilli, simbolo indiscusso di fascino e femminilità, con il bel viso esaltato da sapienti punti luce, un velo shimmer sulla palpebra e ciglia materiche. Tra le nuove proposte, Giulia Casieri, truccata da Deborah Milano, ha valorizzato i suoi occhi profondi con tratteggi neri ma sfocati, concentrati soprattutto nell'angolo interno e un rossetto nude dal finish mat. Alice Caioli, invece, ha optato per un occhio bistrato nei toni grigio antracite, maxi ciglia e rossetto rosso corallo su una pelle diafana e perfetta.

Hairdo
Grande assente la frangia, quasi tutte le signore del Festival hanno preferito la fronte scoperta, con riga centrale o laterale. Tiene sempre banco lo chignon, simbolo di eleganza, Michelle ha scelto quello a banana, mentre Nina un topknot tiratissimo stile Eva Kant in versione black. Romantica la pettinatura di Noemi, con un look anni 30 realizzato da Cotril. Un bob leggermente messy, caratterizzato da onde piatte e capelli tirati da un lato per fare spazio al fiore bianco, come lo portava la grande Billie Holiday, simbolo contro la violenza sulle donne. Capelli sleek per Annalisa, beach waves per Giulia Casieri e uno chignon messy con voluminosi boccoli ribelli per Alice Caioli. E gli uomini? Grande monotonia di teste sale&pepe, da segnalare l'affascinante Piefrancesco Favino con la barba leggermente incolta e lo sguardo malandrino, il cambio di colore per Ron che dal giallo pannocchia è passato al biondo ghiaccio. Il tocco rock ci è stato dato da Stash del gruppo the Kolors con il ciuffo alla Rockabilly con rasatura ai lati della testa.

© Riproduzione riservata