Moda24

Il potere degli influencer anche su Wall Street: con un tweet Kylie Jenner…

  • Abbonati
  • Accedi
social

Il potere degli influencer anche su Wall Street: con un tweet Kylie Jenner fa perdere a Snapchat 1,3 miliardi di dollari

Nel 2018 sottovalutare il potere degli influencer è un pericolo che può costare caro. Negli Stati Uniti, Kylie Jenner, la più piccola del potente clan mediatico dei Kardashian-Jenner (le sue sorelle sono Kim Kardashian e Kendall Jenner, rispettivamente una star da 108 milioni di follower su Instagram e la modella più pagata del mondo), ieri ha pubblicato un tweet in cui si lamentava che l’app di Snapchat non funzionasse più dopo il restyling.

Il tweet è stato lanciato ai suoi 24,5 milioni di follower ed è stato capace di far perdere al titolo di Snapchat il 6% e 1,3 miliardi di dollari a Wall Street. Ritwittato 59mila volte e con 311mila inserimenti nei preferiti, la ventenne Kylie aveva twittato mercoledì nel tardo pomeriggio, poco prima della chiusura della piazza newyorchese, ma i suoi effetti si sono fatti sentire, pesantemente, nella giornata di giovedì. Viste le conseguenze della condivisione del suo pensiero, Kylie è poi tornata sui suoi passi twittando un “ti amo ancora Snap..il mio primo amore”.

Kylie è oggi un’imprenditrice del beauty con i suoi Kylie Cosmetics, ma già tre anni fa era attivissima sui social, soprattutto su Snapchat, dove nel 2015 e nel 2016 era stata eletta celebrity più seguita. E milioni di follower, come l’economia dei social insegna, conferiscono potere. Anche di far perdere miliardi a un’azienda.

© Riproduzione riservata