Moda24

Pelle splendente anche con acne, couperose e ipersensibilità

  • Abbonati
  • Accedi
skincare

Pelle splendente anche con acne, couperose e ipersensibilità

Sono tanti i problemi che possono verificarsi sulla pelle del viso: acne, secchezza cutanea, cute grassa, macchie, couperose e rosacea. Alcuni sono disagi temporanei, causati da stress o sbalzi climatici, altri permanenti che necessitano di cure mirate. La pelle cambia con l'età, le stagioni e le diverse fasi della nostra esistenza, per questo la beauty routine non può essere generalizzata, ma mirata secondo il problema della persona per assicurarle una pelle perfetta dal colorito splendente.

Come intervenire sulla pelle difficile

«La prima regola è detergere in modo adeguato la pelle, tutti i giorni, mattino e sera», spiega Ginevra Migliori, allieva di Zein Obagi e medico estetico a Milano e Forte dei Marmi. «La pelle produce continuamente cellule morte che devono staccarsi naturalmente per permettere la nascita di nuove cellule e la produzione di neo collagene, elastina e acido ialuronico. Inoltre produciamo in modo eccessivo il sebo che ostacola l'esfoliazione naturale, quindi è importante eseguire uno scrub per liberare la pelle dalle impurità. Un altro problema è l'applicazione eccessiva di creme idranti. Questo surplus di creme blocca la produzione naturale di collagene, come se la pelle diventasse pigra. Le conseguenze? Una cute spenta, secca, una reattività eccessiva agli sbalzi climatici e nei casi peggiori la comparsa di acne».

Quali attivi?

La corretta detersione non è sufficiente, occorre affiancare uno scrub a base di acido salicilico e acido lattico, soprattutto nel caso di cute grassa. «Consiglio anche di applicare un acceleratore dell'esfoliazione a base di acido glicolico al 10% in quanto in presenza di acne e rosacea, le cellule morte tendono a restare particolarmente “incollate” – continua la specialista – Dopo la detersione va inserito un prodotto stabilizzatore, un cosmetico che aumenta la capacità di difesa della pelle contro agenti ambientali dannosi, prevenendo la formazione di macchie e stimolando il rinnovamento cellulare. Sono consigliate texture a base di ceramidi, peptidi stimolatori del collagene, vitamina E ed enzimi di riparazione del DNA cellulare.

Un aiuto in più arriva dalla vitamina A, sotto forma di retinolo, che stimola un profondo rinnovamento. Per la pelle sensibili meglio iniziare con piccole dosi, ad esempio 0,20 -0,25% per poi aumentare fino all'1% per un effetto antiaging. Per la rosacea, invece, esistono prodotti specifici a base di estratti naturali, come lattosio, proteine del latte, papaina, glicerina e mix di antiossidanti. Infine bisogna sempre proteggere la pelle dai raggi solari, tutti i giorni dell'anno, quindi è consigliato scegliere cosmetici con filtri fisici».

La marcia in più nei cosmetici

In linea con il trend della beauty routine personalizzata, la maison Dior, ha lanciato il gennaio scorso la linea Capture Youth, costituita da crema e sieri specifici secondo il problema della pelle. Alla crema antiaging si abbinano 5 sieri viso con un'azione differente: rimpolpare, lenire i rossori, sollevare, opacizzare e conferire luminosità. Chanel, invece, propone D-Pollution Essentiel, una brume antinquinamento da portare sempre in borsetta per un effetto detox immediato.

Pori dilatati ? Rilastil ha messo a punto Intensive Crema Specifica per Pelli grasse-miste, una soffice emulsione che opacizza e controlla la pelle lucida. Pelle sensibile? Perfetta la linea Sensiderm di Dermophisiologique: tre prodotti dalla texure leggera per prevenire e attenuare i rossori, ridurre la fragilità capillare e rinforzare la barriera cutanea. Per uno scrub delicato ma efficace è consigliato Offects Exfoliating Polish di Zo Skin Health by Zein Obagi, cristalli di magnesio ultrafini che rimuovono le cellule morte e ridanno compattezza alla pelle.

© Riproduzione riservata