Moda24

Ovs, tre capsule con le sorelle Jenner

  • Abbonati
  • Accedi
collaborazioni

Ovs, tre capsule con le sorelle Jenner

«Lanceremo due linee con un posizionamento più alto e con un prezzo aumentato del 30%. Quella femminile sarà diretta da Caterina Salvador, mentre quella maschile da Massimo Piombo. Con quest’ultimo abbiamo anche firmato un accordo di utilizzo del marchio Piombo, per il quale verrà attivata una collaborazione tra lo stilista e il team di design del gruppo, con aperture di monomarca». È ricco di novità il 2018 di Ovs e a raccontarle è l’amministratore delegato Stefano Beraldo. Il gruppoha chiuso i primi nove mesi del 2017con vendite nette (escludendo il sell-in verso la catena svizzera Charles Vogele, rilevata nel 2016)  in salita del 4,6% oltre il miliardo di euro e con un ebitda di 138 milioni (+9,6%).

Beraldo annuncia questo parziale riposizionamento in occasione della presentazione della collezione Kendall+Kylie for Ovs. Le sorelle Jenner, influencer, hanno rispettivamente, 88,2 milioni e 105 milioni di follower su Instagram e sono titolari di un brand di moda social oriented che, a sua volta, conta 4,8 milioni di fan. Questa è la loro prima collaborazione con un’azienda italiana. «La collezione mescola denim e pezzi athleisure, in linea con le esigenze di un pubblico giovane – spiega Caterina Salvador, fashion director donna –. Da loro abbiamo imparato un nuovo modo di comunicare, guardando il mondo dallo schermo». La linea è composta da tre capsule pensate per essere lanciate in momenti diversi: la prima ha debuttato il 3 marzo, online (con un’iniziativa di blind commerce e quindi di acquisto alla cieca, solo sulla base della descrizione prodotto) e in alcuni store in Italia, Svizzera e Austria; due mini collezioni verranno lanciate tra aprile e maggio, altre quattro per l’autunno-inverno.

Il prodotto, dunque, punta ad attrarre Millennials e Generazione Z, sempre più presenti negli store Ovs: «L’età media dei nostri clienti è scesa di 10 anni negli ultimi 13 anni. La fascia di consumatori più presente è tra i 28 e i 55 anni, ma i giovani stanno aumentando», dice Beraldo.

Se rimane fissa l’attenzione ai punti vendita fisici – «devono essere luoghi ricchi di emozione» –, crescono le vendite online: «Il tasso è del 100% sia per il nostro negozio virtuale, sia per le vendite nei market place all’estero», chiosa Beraldo.

© Riproduzione riservata