Moda24

Il brand marchigiano Officina36 spinge sull’export. E celebra Il…

  • Abbonati
  • Accedi
menswear

Il brand marchigiano Officina36 spinge sull’export. E celebra Il Piccolo principe

Un omaggio a Il Piccolo principe, dello scrittore e aviatore francese Antoine de Saint-Exupry, nell’anniversario della prima pubblicazione avvenuta il 6 aprile del 1943 a New York. A renderlo Officina36, il brand marchigiano dell'abbigliamento da uomo, con alcuni capi della collezione primavera-estate 2018, tra i quali una camicia stampata con le stelline e una t-shirt con una rosa sul cuore, ispirati al famoso personaggio letterario. A 75 anni dalla prima edizione del libro, l'azienda di Mondolfo, in provincia di Pesaro e Urbino, celebra cos un'opera entrata a fare parte dell'immaginario collettivo mentre imprime una svolta al piano di espansione all'estero.

Dalla societ madre, la New Come On, che ha trent'anni di storia, Officina36 ha preso in dote le competenze acquisite nel fast fashion: dalla massima velocit delle operazioni di riassortimento ai servizi innovativi ai clienti. Caratteristiche che oggi fanno parte del suo dna. E con le quali, dopo aver archiviato la fase del pronto moda per virare su una fascia medio alta di mercato - con una crescita del fatturato de 400% tra il 2013 e il 2017 - si prepara a svilupparsi all'estero per portare la quota della produzione destinata oltreconfine dall'attuale 20% al 50%.

Un obiettivo da raggiungere in due anni, per moltiplicare numeri ancora piccoli ma in costante incremento (i ricavi l'anno scorso hanno superato gli otto milioni) con un piano ambizioso. Partiamo dal radicamento in Germania, Grecia ed Est Europa, a partire da Russia ed Ucraina, per poi svilupparci nel Nord Europa, in Spagna e in Francia, dice Francesco Pierig, managing director dell'azienda di Mondolfo, partita nel 2009 con un piccolo negozio, primo passo nella direzione della produzione industriale. Due main collection e capsule stagionali consentono oggi, con un totale di 60 dipendenti, di presidiare il mercato interno grazie anche a un portale di e-commerce b2b lanciato lo scorso anno che si rivelato uno strumento fondamentale per raggiungere tutti i nostri clienti, garantendo riassortimenti veloci in stagione nell'arco massimo di 48 ore spiega Pierig.

Se la piattaforma online ha accelerato lo sviluppo del brand soprattutto sul mercato italiano, mettendo a disposizione dei negozi il magazzino dell'azienda, all'estero che Officina36 gioca ora la sua partita pi importante. La crescita in Europa, anche attraverso la partecipazione alle pi importanti fiere di settore, solo una tappa di un programma che prevede nel medio periodo l'ingresso in Asia, dal Giappone alla Corea del Sud, con la creazione di una rete di vendita attraverso contratti con agenti. Senza escludere partnership con insegne della grande distribuzione organizzata che si rivolgono a una fascia alta di mercato e alle quali Officina36 si presenta con le credenziali di una azienda capace di coniugare a prezzi concorrenziali la capitalizzazione del know how del fast fashion con la qualit di un prodotto la cui filosofia si basa sul ready to buy.

© Riproduzione riservata