Moda24

A Firenze riapre lo storico Hotel Savoy, che festeggia 125 anni con i…

hotellerie

A Firenze riapre lo storico Hotel Savoy, che festeggia 125 anni con i colori di Emilio Pucci

Per il gran ritorno dell’hotel Savoy a Firenze, che riapre domani dopo sei mesi di lavori di rinnovo, anche Emilio Pucci ha dato il suo prezioso contributo: così, il brand del gruppo Lvmh, con radici e quartier generale a Firenze, segue l’esempio di altri marchi della moda e esordisce nell’hotellerie. Laudomia Pucci - figlia del fondatore, il marchese Emilio, e image director del brand - ha disegnato un foulard in fucsia e turchese che omaggia l’hotel e la sua posizione, affacciata su piazza della Repubblica.

I decori architettonici dell’hotel, della piazza e di simboli cittadini come la Cupola del Brunelleschi – rappresentati nello stile Pucci – impreziosiscono anche i piani in vetro dei tavoli della terrazza del ristorante Irene, firmato da Fulvio Pierangelini, in armonia con le sedute dai caldi colori mediterranei.

La partnership continua nella nuova lobby, i cui soffitti sono stati riportati all'altezza originale dell'edificio regalando agli ospiti un ambiente arioso e accogliente. Qui il bianco domina, contrastato da vivaci note di colore nelle tonalità care alla maison. Anche qui le fantasie colorate del brand abbelliscono divani e poltrone unendo motivi rinascimentali e richiami alla pop art; il tappeto è fatto a mano con stampa Lamborghini in rosa, grigio, bianco e nero tratta dagli Archivi di Emilio Pucci.

Oltre alle aree comuni, il restyling di Olga Polizzi si è concentrato anche sulle camere e suite, ridotte da 120 a 80 per regalare agli ospiti metrature più generose. Rinnovate anche le Junior Suite e Grand View Suite, anche se la punta di diamante del progetto sono l’unica suite duplex del Savoy, al quinto piano, che offre una meravigliosa vista sui tetti di Firenze, il Campanile di Giotto e Palazzo Vecchio; e la nuova Duomo Presidential Suite di 177 mq, che occupa un’ala privata dell'hotel e vanta un affaccio esclusivo sulla cupola del Brunelleschi.

I lavori di rinnovamento dell’hotel sono durati sei mesi. L’hotel è stato fondato dalla famiglia Ferragamo nel 1893 (che è molto attiva nell’hotellerie anche con la Lungarno Collection) ed è stato dato in gestione al gruppo britannico nel 1997. Nel corso dell’anno è prevista l’apertura del nuovo Hotel de la Ville a Roma, di cui Rocco Forte ha rilevato la gestione nel 2016, e di una struttura a Shanghai, che segna l’esordio del gruppo nell’area Asia-Pacific. (Ch. B.)

© Riproduzione riservata