Impresa & Territori

Dossier Tessuti sempre più fashion per le home collection

Dossier | N. 40 articoliIl design al Salone e al Fuorisalone: la settimana d'oro di Milano

Tessuti sempre più fashion per le home collection

Quando si parla di trait d’union tra moda e design si pensa di solito alla creatività che permette di agire su volumi e forme, ma anche al gusto nell’abbinare i colori, spesso andando oltre i codici già stabiliti. E, ancora, i materiali. Considerando che abbigliamento e accessori non possono sperimentare con legni e pietre, il fil rouge più resistente è rappresentato dai tessuti, in grado di impreziosire allo stesso modo i capi nel guardaroba e gli arredi di casa. Il caso forse più emblematico è quello di Missoni Home, marchio nato nel 1983 e prodotto da T&J Vestor, l’azienda del tessile della famiglia di origine di Rosita Missoni. Dai soli manufatti tessili, la produzione si è estesa nel tempo fino a un progetto lifestyle dedicato a tutta la casa, anche ricorrendo a terzisti e fornitori. «In futuro – spiega l’ad di T&J Vestor Alberto Jelmini – intendiamo proseguire nello sviluppo di una visione integrata, che punti a un maggiore impegno nel mondo dei progetti e della decorazione d’interni, con una presenza sempre più importante nel design».

L’azienda di Sumirago non è l’unica ad avere iscritto nel proprio Dna il tessile per l’arredo. Nel 1968, infatti, Girolamo Etro detto Gimmo dava vita alla sua azienda, la Etro. Un’azienda tessile che, nel corso di questi 50 anni, si è affermata come un brand di moda complice, tra i tanti, l’iconico motivo paisley che lo stesso Gimmo ideò nei primissimi anni Ottanta, al ritorno da un viaggio in India. La collezione home di Etro nasce già negli anni Ottanta e ha subìto diversi rinnovamenti. L’ultima evoluzione si chiama Etro Home Interiors ed è una linea realizzata in collaborazione con il Gruppo Jumbo. «La collezione è composta da quattro temi, diversi tra loro ma che possono coesistere nella stessa casa - spiega Jacopo Etro, direttore creativo della linea Home -. È eclettica ed esotica, che è un po' la filosofia che contraddistingue il brand, tutte le nostre collezioni. I materiali sono sempre estremamente ricercati e c'è massima attenzione alla qualità dei prodotti».

Nella rosa delle aziende che declinano i propri tessuti d’eccellenza in prodotti per la casa c’è Lanificio Colombo che produce una collezione “Home & Gifts” con plaid in cashmere e misto cashmere - l’azienda di Borgosesia è leader nella tessitura di cashmere e fibre nobili - pensati per “vestire” l’ambiente con eleganza e morbidezza. Anche Loro Piana ha una linea per la casa con plaid in cashmere, stampati oppure nelle tonalità naturali. L’azienda biellese ha soprattutto un’ampia collezione di tessuti per interni e arredamento, pensata per personalizzare gli interni di case in città, al mare o in montagna , ma anche di barche e interni.

Falconeri, marchio del gruppo Calzedonia specializzato nella produzione di capi in lana e cashmere quest’anno farà capolino nel mondo dell’arredo: ha infatti realizzato tappeti, coprisedute e copricuscini in collaborazione con il marchio finlandese Ragmate che impiega materiali di riciclo e fa lavorare una squadra di rifugiate siriane. I prodotti saranno esposti nello store di Via Monte Napoleone per tutta la design week.

In occasione del Salone e del Fuorisalone 2018 non mancano nemmeno i progetti speciali, che coinvolgono produttori di tessuti per l’arredo e griffe, come nel caso della capsule Tadzio di Rubelli e Pal Zileri, oppure aziende di tessuti per la moda e brand di design, come, questa volta, nel caso di Eurojersey e I Guardiani di Adriana Lohmann, che saranno presentati alla Fabbrica del Vapore : si tratta di lampade tubolari vestite con i Sensitive Fabrics di Eurojersey, tessuti stretch e made in Italy.

© Riproduzione riservata