Moda24

Ecco le nuove divise di Alitalia firmate Alberta Ferretti (che mette il…

  • Abbonati
  • Accedi
moda in volo

Ecco le nuove divise di Alitalia firmate Alberta Ferretti (che mette il logo del vettore su una capsule collection)

Divise create “dal basso”: è un caso originale quello delle uniformi che Alberta Ferretti ha disegnato per il personale Alitalia, e che oggi sono state presentate a Milano, nel giorno di apertura di Milano Moda Uomo e in occasione della doppia sfilata delle collezioni Resort 2019 e Limited Edition del marchio.

È stato infatti il personale di Alitalia a fornire all’ufficio stile le indicazioni sul design delle divise, in modo da poterle rendere più confortevoli e funzionali possibile.

In tema di colori, dopo il rosso e il verde della collezione precedente, disegnata da Ettore Bilotta nel 2016, Alberta Ferrtetti ha deciso di tornare al blu, che caratterizza il completo da uomo, il tailleur e l’abito da donna realizzati in fresco di lana blu, un tessuto “no season” dalla mano sottile e traspirante che assicura comfort e libertà di movimento durante il volo e l’attività in aeroporto.

I capi sono personalizzati con bottoni incisi con la “A” di Alitalia in oro satinato e il punto vita della giacca da donna è segnato con un nastro in gros-grain logato con i colori del Tricolore.

Ecco le nuove divise Alitalia firmate Alberta Ferretti

I capispalla realizzati sono un impermeabile maschile e uno femminile in cotone e nylon waterproof, rifiniti internamente con un’imbottitura rimovibile leggermente trapuntata. Il look include camicie in popeline di cotone con taschino, foulard e cravatte coordinate in twill di seta, guanti in pelle e maglieria in pura lana. Per il servizio di bordo sono stati infine disegnati un gilet e un abito-grembiule in tessuto jacquard logato Alitalia.

Alberta Ferretti è solo l’ultima dei designer italiani che si sono cimentati con le divise Alitalia: le Sorelle Fontana erano state le prime, negli anni Cinquanta. Fra gli altri, anche Mila Schon nel 1969 e nel 1972, Renato Balestra nel 1986 e Giorgio Armani nel 1991.

La felpa della capsule collection Alitalia by Alberta Ferretti

Questo “scambio” di idee si è tradotto anche in una capsule collection sulla quale Alvberta Ferretti ha utilizzato il logo Alitalia: si tratta di una linea “see now buy now” (dunque immediatamente acquistabile) che sfilerà oggi insieme alla sua collezione Resort 2019 durante la doppia sfilata-evento presso Palazzo Reale di Milano. La capsule è composta da tre creazioni genderless – una maglia, una felpa e una t-shirt – personalizzati con il logo Alitalia.

© Riproduzione riservata