Moda24

Pitti Filati, al via l’edizione 83 tra sostenibilità e luxury…

  • Abbonati
  • Accedi
fiere

Pitti Filati, al via l’edizione 83 tra sostenibilità e luxury athleisure

Si apre oggi l’83esima edizione di Pitti Filati, manifestazione che Pitti Immagine dedica alle imprese del settore filatura per la maglieria. Un comparto che, secondo le stime di Confindustria Moda, ha chiuso il 2017 con ricavi a 2,8 miliardi di euro, in sostanziale stabilità rispetto all’anno precedente, ma in leggero calo rispetto ai dati 2014 e 2015. In lieve flessione (-0,4%) anche l’export, che si è attestato su 824 milioni di euro. L’andamento delle esportazioni, tuttavia, sarebbe in miglioramento: i dati Istat relativi al primo trimestre 2018, infatti, restituiscono una crescita del 5,5% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Pitti Filati 83, che va in scena alla Fortezza da Basso di Firenze fino a venerdi 29, si è aperto, dunque, all’insegna dell’ottimismo. Protagoniste della manifestazione sono 129 aziende, di cui 27 straniere, che presentano le loro collezioni di filati per l’autunno-inverno 2019/2020. Tra i trend dominanti in fiera spiccano quelli della sostenibilità, tra fibre bio-based e riciclo; quello del luxury athleisure, con filati che possano garantire funzionalità e stile, ma anche quello di filati opalescenti dall’aspetto gioiello.

Tanti gli eventi, entro e fuori le mura della Fortezza: il progetto speciale di questa edizione, innanzitutto, è la presentazione degli archivi della Modateca Deanna, con le collezioni knitwear di Marina Spadafora. L’obiettivo? Celebrare l’eccellenza italiana, ovviamente. Non manca lo Spazio Ricerca, dedicato alla sperimentazione: quest’anno si intitola “WWW” e guarda alle nuove generazioni native digitali. Per la prima volta in assoluto, inoltre, a Pitti Filati è presente uno spazio dedicato a Lineapelle: un'area progettata per offrire un’anteprima della manifestazione (che si svolgerà a Milano dal 25 al 27 settembre 2018) con “Today is tomorrow: an Anteprima by Lineapelle”, con una selezione di materiali sempre per l’A-I 2019/2020.

© Riproduzione riservata