Mondo

Mali, attacco armato contro l’albergo dei militari Ue. Assalitore…

terrorismo

Mali, attacco armato contro l’albergo dei militari Ue. Assalitore ucciso

Respinto l’attacco a un hotel che ospita stranieri - usato come base da addestratori militari europei - a Bamako, capitale del Mali. «La minaccia è stata neutralizzata». Uno degli aggressori è stato ucciso, altri due sono stati arrestati. Testimoni hanno riferito in serata di aver udito delle sparatorie e un'esplosione all'hotel Nord Sud. Il 20 novembre scorso 22 persone furono uccise nell'attacco all'hotel, Radisson Blu, da parte di un commando legato ad al Qaeda. La campagna qaedista negli hotel un Africa occidentale ha causato sinora 71 vittime. La scorsa settimana la stessa organizzazione islamista aveva rivendicato l’attacco agli hotel sulla spiaggia di Grand-Bassam, in Costa d’Avorio.

«Gli aggressori hanno cercato di forzare l'entrata e le guardie appostate all'ingresso hanno aperto il fuoco. La sparatoria è proseguita per diversi minuti», ha precisato un altro testimone vicino all'hotel. Secondo quanto già comunicato dal profilo Twitter della missione di addestramento Ue in Mali nessun componente dello staff - in tutto circa 600 persone - è rimasto ferito. Lo Stato Maggiore della Difesa ha confermato che i militari «stanno tutti bene». Sono dodici, attualmente, quelli schierati nel paese africano in due distinte missioni dell'Unione europea. Tre quelli presenti a Bamako.

© Riproduzione riservata