Mondo

Muore a 101 anni David Rockefeller

magnati

Muore a 101 anni David Rockefeller

(Afp)
(Afp)

A 101 anni è morto il filantropo David Rockefeller, patriarca della famosa famiglia dal 2004. Era l’ultimo nipote ancora in vita di John Rockefeller, il fondatore di Standard Oil. È stato il numero uno di Chase Manhattan Bank,
l'istituto che poi ha dato vita a JPMorgan Chase.

«David Rockefeller - ha commentato Jamie Dimon, Chairman and CEO, JPMorgan Chase - condusse una vita straordinaria, che ha lasciato un segno positivo indelebile sul nostro mondo come filantropo, nelle arti, nelle imprese e nel mondo degli affari. La nostra società, JPMorgan Chase, è stata costruita sul duro lavoro e sull'integrità. Questo è stato il primo insegnamento di David. Ci mancherà. Le nostre condoglianze alla sua famiglia e gli amici».

La ricchezza di David Rockefeller è stata stimata da Forbes in circa tre miliardi di dollori, ai vertici delle classifiche delle persone più ricchie del mondo . È stato presidente del Museum of Modern Art di New York nel periodo 1962-1972 e poi nuovamente 1987-1993. Ha ricoperto ruoli di rilievo in alcune delle più grandi aziende del mondo (di cui ha detenuto anche quote azionarie) come la Exxon Mobil (figlia della Standard Oil fondata dal nonno John Davison Rockefeller) o la General Electric.

È stato ritenuto uno dei membri fondatori del Gruppo Bilderberg ed è stato presidente dal 1970 al 1985 del Council on Foreign Relations (di cui è stato presidente onorario), inoltre per sua iniziativa è nata la Commissione Trilaterale.

Sesto figlio di John Rockefeller Jr e nipote del co-fondatore di Standard Oil John Rockefeller, David Rockfeller è stato una figura di spicco del capitalismo americano e un “diplomatico”. «Il capitalismo americano ha portato più benefici alla gente che qualsiasi altro sistema al mondo in ogni momento storico. Il problema è accertarsi che il sistema si muova il piu' efficacemente e onestamente possibile» aveva detto. Pur non avendo mai cercato incarichi pubblici a differenza del fratello Nelson, che è stato governatore di New
York, David Rockefeller è stato un emissario del capitalismo occidentale: in 40 anni sulla scena mondiale ha incontrato 200 capi di stato, ed e' stato ogni volta ricevuto come uno di loro. Di certo il cognome Rockefeller ha aiutato, ma la sua
popolarità era dovuta alla sua personalità affabile e alla sua generosità. Per celebrare i suoi 100 anni ha donato 404 ettari di terreno nei pressi del parco nazionale del Maine.

«È stato un consigliere di grande valore per i presidenti di tutti i partiti», ha messo in evidenza l’ex presidente George W. Bush, definendolo un '«amico formidabile». «Ha usato la sua fama e la sua fortuna per fare del bene, è stato decisivo negli sforzi della mia amministrazione per alleviare la crisi finanziaria in America Latina», ha ricordato l’ex presidente Bill Clinton.

© Riproduzione riservata