Mondo

Fox News caccia il re dei talk show O'Reilly per molestie sessuali

tv usa

Fox News caccia il re dei talk show O'Reilly per molestie sessuali

NEW YORK - Era da vent'anni il volto più noto del canale televisivo di Rupert Murdoch, Fox News. Il re dei talk show d’informazione d’impronta conservatrice. Il principe dei rating e una voce influente come poche anche nel grande universo dei media americani, tanto da giustificare parodie quasi altrettanto popolari. Adesso è diventato il volto dell'ultimo, grave scandalo che l'impero di Murdoch cercherà di dimenticare: Bill O'Reilly è stato cacciato dopo esser stato travolto da una valanga di denuce di abusi e molestie sessuali ai danni di colleghe e collaboratrici sul posto di lavoro.

Fox ha deciso di tagliare ogni rapporto con O'Reilly citando una decisione «consensuale»: dopo «un attento esame delle accuse» lo show del commentatore, recita il comunicato della 21st Century Fox, «non farà ritorno» sui teleschermi del Fox News Channel.

Le accuse sono quelle portate alla luce dal New York Times nelle ultime settimane: la Fox aveva silenziosamente versato ben 13 milioni di dollari per risolvere i “casi” portati da cinque donne. Una nuova denuncia, segno che la crisi potrebbe continuare a gonfiarsi, è giunta nelle ultime ore, da parte di una collaboratrice e ospite. Lo scandalo ha avuto immediate ripercussioni, d'immagine e economiche: dallo show è scattato un vero e proprio esodo di aziende inserzioniste. In tutto una cinquantina di società si sono sono tirate subito indietro, dimezzando le cifre della pubblicità nel giro di una settimana. Numerose associazioni per i diritti delle donne hanno chiesto la sua uscita di scena.

Le pressioni per una sua cacciata sono cresciute anche all'interno del gruppo. Già la scorsa estate Fox era rimasta scottata da uno scandalo di molestie sessuali: allora ad essere allontanato era stato il presidente e reale “fondatore” dei canali di informazione di Murdoch targati Fox News, Roger Ailes.

Il posto in prima serata del 67enne O'Reillly verrà preso dall'assai meno noto Tucker Carlson. La famiglia Murdoch ha accusato il colpo. «È una delle personalità di maggior successo nela storia delle cable news», hanno fatto sapere Rupert e i due figli James e Lachlan. La famiglia Murdoch ha però anche affermato il suo impegno a favorire «un clima di lavoro basato sulla fiducia e sul rispetto». Non è chiaro se O'Reilly riceverà una buonuscita.

Secondo indiscrezioni, sono stati soprattutto i due figli James e Lachlan a insistere per la sua uscita immediata. O'Reilly ha invece avuto fino in extremis un fan nel presidente Donald Trump, che ancora nei giorni scorsi gli aveva espresso la sua ammirazione e solidarietà. «Non credo abbia fatto nulla di male», aveva detto il presidente che per i propri volgari commenti sulle donne aveva sofferto durante la campagna elettorale. O'Reilly è stato raggiunto dalla decisione mentre si trovava in vacanza forzate in Italia, dove mercoledì mattina ha pensato bene di stringere brevemente la mano a Papa Francesco. Ma per lui non è arrivata alcuna assoluzione.

© Riproduzione riservata