Mondo

Razzisti in Virginia, Trump ci ripensa: «Colpa anche della…

di obama il tweet con più like di sempre

Razzisti in Virginia, Trump ci ripensa: «Colpa anche della sinistra»

  • – di Redazione Online

Dopo aver condannato i nazionalisti, il presidente Trump torna sugli scontri di Charlottesville in Virginia affermando che anche la sinistra è stata responsabile delle violenze. Nella città in Virginia qualche giorno fa una manifestazione di suprematisti bianchi aveva provocato morti e feriti: un’auto si era scagliata contro il corteo antirazzista, formatosi per manifestare contro i suprematisti, uccidendo una donna che attraversava la strada. Altre due vittime erano state causate dalla caduta di un elicottero della polizia che perlustrava l’area degli scontri.

Mentre Trump oscilla fra la condanna dei razzisti e le colpe della sinistra (ha parlato, ma non è la prima volta, di alt left, estrema sinistra per contrapporla all’alt right), il suo predecessore segna un record sui social network: è infatti di Barack Obama il tweet che ha ricevuto più like nella storia. Twitter ha sancito il primato del tweet del primo presidente nero che ha solo postato le parole di Nelson Mandela senza alcun commento.

Trump, travolto dalle critiche per la sua scarsa intransigenza verso i suprematisti, è tornato ancora una volta sui fatti affermando di non aver subito condannato i gruppi razzisti solo perché non conosceva ancora tutti i fatti. E poi attacca: anche la sinistra estremista condivide la responsabilità per le violenze, ma «nessuno vuole dirlo».

«C’era un gruppo da una parte, e un gruppo dall’altra», ha detto il presidente, aggiungendo che i gruppi liberali che avevano organizzato una protesta contro i suprematisti a Charlottesville «hanno attaccato con violenza l’altro gruppo».

Intanto arrivano nuove rivelazioni sull’elicottero della Polizia di Stato della Virginia che si era schiantato a Charlottesville mentre monitorava i violenti scontri tra nazionalisti bianchi e contromanifestanti, provocando due vittime. L’apparecchio si era gravemente danneggiato nel 2010, quando fu costretto a un atterraggio d'emergenza per un’avaria al motore. Lo rivela una relazione della National Transportation Safety Board (Ntsb). L’agenzia investigativa spiega che quell’incidente, avvenuto in un volo d’addestramento nel sudovest dello stato, causò «danni sostanziali» al velivolo. La Polizia afferma però da parte sua che l’elicottero fu pienamente riparato e secondo un esperto di sicurezza dell’aviazione non ci sono prove per collegare i due incidenti.

Torna a commentare le violenze in Virginia il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres: «Il razzismo, la xenofobia, l'antisemitismo e l'islamofobia stanno avvelenando le nostre società»con parole più dure di quelle usate dal suo portavoce dopo gli scontri. «Dobbiamo prendere posizione contro di loro in ogni occasione e ovunque» ha scritto Guterres su Twitter.

© Riproduzione riservata