Mondo

Sempre più top manager anti-Trump. Boss di Apple:…

tim cook e gli altri

Sempre più top manager anti-Trump. Boss di Apple: l’odio è un cancro

  • – di Redazione Online
(Reuters)
(Reuters)

«Sono in disaccordo con il presidente e con coloro che credono si equivalgano da un punto di vista morale i suprematisti bianchi e nazisti da una parte e i loro oppositori dall’altra che invece si battono per i diritti civili. Dire che le due parti sono uguali è contro i nostri ideali di americani». Così Tim Cook, ceo di Apple, critica Trump e la sua ultima presa di posizione sulle violenze in Virginia, a Charlottesville, dove hanno sfilato i suprematisti bianchi e uno di loro con un’auto ha ucciso una donna che partecipava alla contromanifestazione anti-razzista.

La lettera di Cook arriva poche ore dopo che Trump ha deciso di sciogliere forum di consiglieri economici che nel frattempo avevano lascito l’organo consultivo come protesta per le frasi di Trump dopo Charlottesville.

«Non c’è posto nel nostro Paese per quello che è successo a Charlottesville. L’odio è un cancro - scrive Cook ai dipendenti - se non lo si controlla distrugge tutto quello che incontra. Ha lasciato cicatrici sulle passate generazioni. La Storia ce lo ha insegnato più e più volte, negli Stati Uniti e in altre parti del mondo».

Ancora: «Al di là dei vostri punti di vista, noi dobbiamo stare tutti uniti insieme su questo punto - che siamo tutti uguali. Come azienda, attraverso le nostre azioni, i nostri prodotti e la nostra voce, lavoreremo sempre per assicurare che chiunque sia trattato equamente e con rispetto».

Cook ha inviato una mail ai dipendenti per spiegare la sua posizione e prendere dunque una posizione politica ben precisa che certo non stupisce visto che fino alla fine ha cercato di contrastare l’ascesa di Trump partecipando anche a meeting con esponenti neocon repubblicani durante la campagna elettorale 2016.

È però significativa la sua presa di posizione come quella di Jamie Dimon (JPMorgan), due grandi manager americani che il giorno dopo lo scioglimento dei forum consultivi da parte dello stesso Trump, ribadiscono la loro distanza dalle dichiarazioni del presidente dopo i fatti di Charlottesville.

© Riproduzione riservata