Mondo

Cacciatorpediniere Usa urta nave cisterna, 10 dispersi e 5 feriti

al largo di singapore

Cacciatorpediniere Usa urta nave cisterna, 10 dispersi e 5 feriti

  • – di Redazione Online

Un cacciatorpediniere antimissile della Marina degli Stati Uniti si è scontrato con una nave cisterna nelle acque tra Singapore e lo Stretto di Malacca e almeno 10 marinai risultano dispersi. Altri cinque - riferisce la Marina statunitense - sono rimasti feriti.

La USS John S. McCain ha subìto importanti danni allo scafo per la collisione con la nave cisterna Alnic MC, adibita al trasporto di prodotti petrolchimici, avvenuto alle 5,24 ora locale, le 23,24 circa in Italia, secondo quanto riferito dalla
Settima flotta della Marina americana.

E' la seconda collisione in cui è coinvolta una nave della Marina Usa nel Pacifico negli ultimi due mesi. Nel giugno scorso sette marinai erano morti nello scontro tra la USS Fitzgerald e una portacontainer al largo del Giappone. Il capitano della Fitzgerald era stato poi rimosso dall’incarico; puniti anche altri membri dell’equipaggio dopo che la Marina statunitense aveva accertato una serie di negligenze che avevano contribuito a provocare l’incidente. L’indagine è ancora in corso.

La McCain, di base a Yokosuka, in Giappone, era diretta a Singapore per uno scalo di routine. Commissionata nel 1994, la nave ha un equipaggio di 23 ufficiali, 24 sottufficiali e 291 marinai. L’incrociatore americano ha riportato danni significativi allo scafo dopo l’urto, a quanto riferisce la Marina americana. La sala macchine e delle comunicazioni, insieme a quelle dell’equipaggio, sono inondate. La nave cisterna trasportava un carico di carburante, ma al momento non ci sono segnalazione di perdite.

© Riproduzione riservata