Mondo

Sisma in Messico, il bilancio sale a 90 morti. Nieto proclama 3 giorni…

TIMORI PER NUOVE SCOSSE

Sisma in Messico, il bilancio sale a 90 morti. Nieto proclama 3 giorni di lutto

Sale ad almeno 90 il bilancio delle vittime del terremoto di magnitudo che ieri ha colpito la zona sud del Messico, nello stato del Chiapas. Il presidente Enrique Pena Nieto, che sta visitando le zone colpite, ha dichiarato tre giorni di lutto nazionale. Secondo le autorità locali 71 persone hanno perso la vita nel solo
stato di Oaxaca.

Nieto si è anche detto molto preoccupato nel timore di una nuova forte replica: “E' prevedibile che entro le 24 ore del terremoto si presenti una replica con un'intensità solo un grado minore (la precedente era stata di magnitudo 8,2 Richter la più forte del secolo). Finora si sono susseguite circa 300 repliche, la maggiore delle quali d'intensità 6,1”, ha precisato durante una visita nel centro di Juchitan, la cittadina più colpita nell'intero paese dal terremoto. Nelle prossime ore il presidente visiterà anche il Chiapas.


Intanto il Centro uragani nazionale statunitense ha declassato l'uragano Katia che attualmente attraversa il Messico a tempesta tropicale. Katia dovrebbe continuare a indebolirsi nelle prossime 24 ore.

© Riproduzione riservata