Mondo

Pechino in preallarme, in calendario domani un’esercitazione di…

COREA DEL NORD

Pechino in preallarme, in calendario domani un’esercitazione di difesa aerea della città

(Epa)
(Epa)

PECHINO - La capitale cinese si prepara a difendersi da un attacco aereo. In un messaggio che Il Sole 24 Ore ha potuto riscontrare datato 13 settembre la municipalità di Pechino ha già informato la rete consolare che domani, 16 settembre, tra le 10 e le 10.23 del mattino si terrà nella città un'operazione di simulazione di difesa da un possibile attacco aereo. L'operazione militare interesserà la cerchia entro il quinto anello, per questo la Municipalità si raccomanda che durante le operazioni i cittadini continuino a comportarsi normalmente.

Questo il testo pubblicato dal sito dell'ambasciata italiana nelle ultime ore.
La Municipalità di Pechino ha informato che nella giornata di sabato 16 settembre nei distretti di Pechino di Mentougou, Fangshan, Tongzhou, Shunyi, Daxin, Changping, Pinggu, Huairou, Miyun, Yanqingsaranno ed in generale in tutte le aree al di fuori del quinto anello saranno effettuate, a partire dalle ore 10 del mattino, prove delle sirene di difesa anti-aerea.
Verranno testati, nell'ordine, il suono di pre-allarme, il suono di attacco aereo, ed il suono di termine dell'allarme. I differenti suoni saranno testati a distanza di 3 minuti l'uno dall'altro e la durata prevista dell'esercitazione è di 23 minuti complessivi.
Le Autorità cinesi invitano la popolazione e i residenti a prestare attenzione ai diversi segnali delle sirene, a non agitarsi, accalcarsi o fuggire in quanto si tratta di un'esercitazione
”.

Si tratta di un segnale chiaro del livello altissimo di pericolosità della situazione che l'ennesimo attacco nordcoreano di questa mattina contribuisce a confermare.
Mai, finora, si erano organizzate operazioni preventive di questo tipo.
Niente a che vedere con le manovre di esercitazione per la parata militare del 3 settembre 2015, organizzata puntigliosamente in occasione della sfilata in piazza Tien Anmen per l'anniversario della fine della Seconda guerra mondiale. La città era stata bloccata letteralmente per permettere alla manifestazione di tenersi nella maniera migliore, senza intoppi.

In quelle ore furono effettuati voli di prova puramente “artistici”, e nonostante ciò fu impedito a chi abitava nelle vicinanze anche solo di affacciarsi alla finestra.
Adesso, non è più tempo di manovre da parata militare. L'escalation dello scomodo vicino nordcoreano ha cambiato completamente i termini della questione.

© Riproduzione riservata