Mondo

Seul: export e surplus da record nonostante le tensioni

corea del sud

Seul: export e surplus da record nonostante le tensioni

TOKYO - A dispetto delle tensioni geopolitiche, le esportazioni della Corea del Sud hanno raggiunto il massimo storico a settembre, con un balzo del 35% rispetto a un anno prima, provocando un surplus commerciale record da 13,8 miliardi di dollari (l'import e' salito del 21,7 per cento). Si tratta dell'undicesimo mese consecutivo di crescita per l'export di Seul, il cui andamento segnala il “momentum” positivo dell'economia globale ed e' guidato da semiconduttori, acciaio, prodotti petrolchimici, navi e auto.

Se pure va rilevato che ci sono stati due giorni e mezzo in più di lavoro rispetto al settembre 2016 - e meno scioperi -, le cifre sono nettamente superiori alle attese. Impressiona in particolare l'aumento del 23,4% verso la Cina, dove pure le vendite di auto a marchio sudcoreano (per lo più' prodotte in loco) hanno accusato un forte cedimento in seguito alle conseguenze politiche della decisione di Seul di installare l'avanzatissimo sistema antimissilistico americano THAAD (che Pechino considera una minaccia alla sua sicurezza nazionale).

L'export verso gli Usa e' salito del 28,9%, quello verso l'Asean del 44,8% e quello verso l'Unione europea del 23%. Le esportazioni di auto sono aumentate del 57,6%: un dato amplificato dai lunghi scioperi del settembre 2016 e da consegne anticipate in vista delle festività Chuseok.

© Riproduzione riservata