Mondo

Il nuovo missile di Kim Jong-un: come è fatto e quanto è…

trump con la cina annuncia nuove sanzioni

Il nuovo missile di Kim Jong-un: come è fatto e quanto è letale

Con una gittata di oltre 10mila chilometri, il missile balistico lanciato dalla Corea del Nord è un vero e proprio missile balistico intercontinentale, quello che gli esperti in armamenti chiamano Icbm. Fanno parte di questa classe di macchine da guerra i famosi Minuteman americani, gli SS18 Satan russi, missili che con la capacità di lanciare un grappolo di testate nucleari, hanno terrorizzato il mondo durante la Guerra Fredda e sono vere e proprie doomsday machine: le macchine del giudizio universale.

Del missile nordcoreano non si sa molto. Battezzato Hawsong-15, sembra essere un’ulteriore evoluzione degli Icbm Hwasong-14 fatti decollare il 4 e 28 luglio scorso, in grado teoricamente di colpire la costa occidentale e il cuore degli Usa ma senza arrivare alla costa orientale.

Il nuovo razzo invece avrebbe potuto raggiungere almeno le Hawaii con una traiettoria modulata sui parametri di lancio standard: i militari Usa e sudcoreani hanno stimato che il vettore ha coperto circa 960 km e toccato un'altitudine massima intorno ai 4.500 km. Con un angolo di lancio meno alto, il missile avrebbe superato facilmente i 10.000 km di distanza, oltre i 7.575 km delle Hawaii che ospitano il quartier generale delle forze armate Usa nel Pacifico. Insomma una minaccia che ricorda Pearl Harbour.

Secondo esperti in armamenti con un carico utile composto da una sola testata nucleare (quindi non un modulo multiplo di rientro tipo Mirv) il lanciatore nordcoreano potrebbe avere una gittata di circa 13 mila chilometri. E Washington è a soli 11mila km da Pyongyang.

La tecnologia usata pare essere analoga a quella dei missili lanciati a luglio. Sembra che i nordcoreani stiano continuando a usare razzi due stadi i cui motori appaiono essere simili a quelli russi, anzi sovietici e sviluppati in Ucraina, noti come RD-250 e montati su missili come gli SS-18 Satan.

Si tratta di motori alimentati a liquido, bruciano tetraossido di diazoto e idrazina non simmetrica.

Ventiquattro ore dalla Corea del Sud sono arrivati nuovi dettagli sull’arma. Il missile intercontinentale appare di nuova fattura e non l'evoluzione dell'Hwasong-14 testato due volte a luglio: così i militari di Seul che si basano sulle foto diffuse oggi dai media ufficiali di Pyongyang. «Consideriamo l'Hwasong-15 un nuovo modello», ha affermato Roh Jae-cheon, portavoce del Comando di stato maggiore congiunto. «Ci sono differenze chiare su design della testata, connessione tra primo e secondo stadio e dimensione complessiva» ha aggiunto.

Articolo aggiornato il 30 novembre 2017

© Riproduzione riservata