Mondo

Trump contro Nord Corea: nuove sanzioni in accordo con la Cina

reazione usa

Trump contro Nord Corea: nuove sanzioni in accordo con la Cina

L’annuncio del lancio del missule a Pyongyang
L’annuncio del lancio del missule a Pyongyang

Come al solito parla attraverso tweet. È meno solito che annunci la punizione solo dopo aver parlato al telefono con il leader cinese Xi. Ma questo è il presidente Trump a ventiquattro ore dal lancio del missule balistico nordcoreano. Gli Stati Uniti si preparano a imporre «nuove pesanti sanzioni oltre a quelle già esistenti» contro la Corea del Nord, che ieri ha lanciato un missile intercontinentale, il primo da metà settembre; come i precedenti, l’ICBM di maggiore potenza si è schiantato nelle acque al largo del Giappone nella cosiddetta Zona economica esclusiva. Lo ha preannunciato il presidente americano Donald Trump in un tweet, scritto dopo la sua telefonata con il presidente cinese Xi Jinping.

«La situazione sarà gestita», ha aggiunto il leader americano nel cinguettio, ribadendo quanto detto ieri dopo il lancio del missile da parte di Pyongyang. In una nota, la Casa Bianca ha spiegato che Trump ha sottolineato «la necessità che la Cina usi tutte le leve a sua disposizione per convincere la Corea del Nord a mettere fine alle sue provocazioni e a tornare sulla via della denuclearizzazione».

Il leader americano ha ribadito «la determinazione degli Stati Uniti di difendere se stessi e tutti i suoi alleati dalla minaccia crescente posta dal regime nordcoreano».

La Cina è pronta a unirsi agli Usa per spingere verso una soluzione alla questione nucleare della penisola coreana con mezzi pacifici, ha detto il presidente cinese Xi Jinping in una telefonata avuta con Donald Trump, nel resoconto fatto dall'agenzia Nuova Cina. «La denuclearizzazione della penisola è un obiettivo incrollabile di Pechino» ha assicurato Xi.

© Riproduzione riservata