Mondo

Attentato a New York: quattro feriti. «Vendetta per i raid di…

Fermato ex tassista ispirato dall’isis

Attentato a New York: quattro feriti. «Vendetta per i raid di Israele a Gaza»

Attacco terroristico a New York «ispirato dall’Isis», dove un uomo che aveva addosso un tubo-bomba ha provocato quattro feriti, compreso l’attentatore, nessuno dei quali sarebbe in pericolo di vita. Il fatto è avvenuto a New York nell’area di Port Authority, la stazione centrale dei bus di Manhattan, tra la 42esima strada e l'Ottava Avenue, non lontano da Times Square. La persona fermata dopo l'esplosione alla Port Authority, che secondo l'ex capo della polizia di New York, Bill Bratton, sarebbe «ispirato dall’Isis», come riportato in un’intervista a Mscbc, aveva un tubo-bomba addosso che è esploso accidentalmente quando il sospetto si trovava su una banchina della metropolitana di New York attorno alle 7:30 del mattino.

Il momento dell'esplosione in un video raccolto dalle telecamere di sorveglianza

Lo ha detto una fonte ufficiale - che ha chiesto l'anonimato - alla Associated Press. L’ordigno sarebbe stato confezionato artigianalmente. La conferma che si tratti di un tentato attacco terroristico arriva anche dal sindaco di New York, Bill de Blasio, che aggiunge anche che attualmente «non c'è nessun'altra minaccia in questo momento nella città di New York». Dei quattro feriti, il più grave sarebbe l’attentatore, che ha riportato gravi scottature e lacerazioni, mentre gli altr tre avrebbero solo ferite superficiali. Come si legge in un tweet del Nypd, gli agenti hanno fatto evacuare le linee A, C ed E della metropolitana. La stazione dei bus di Port Authority, inizialmente chiusa, è stata poi riaperta.

L’autore del gesto è stato fermato e attualmente è in ospedale. Si tratta di Ullah Akayed, 27enne originario del Bangladesh, negli Stati Uniti da sette anni, che vive a Brooklyn, nell’area di Flatbush. L'attentatore di Manhattan parlando con gli investigatori avrebbe legato il suo gesto alle azioni di Israele contro la popolazione di Gaza: lo riporta la Cnn citando fonti investigative. Il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, che si trova nell'area, ha dichiarato: «Questa è New York, la nostra realtà, quella con cui dobbiamo fare i conti. Siamo un obiettivo internazionale. Dobbiamo andare avanti tutti insieme».
Intanto, dopo il fallito attentato kamikaze a Manhattan è stata rafforzata la sicurezza attorno a tutti gli obiettivi sensibili di New York: sotto strettissima sorveglianza sono stati messi aeroporti, stazioni dei treni e della metro, tunnel e ponti, ma anche luoghi simbolo come Times Square, l'Empire State Building e il nuovo World Trade Center, a Ground Zero.

Il presidente Donald Trump è stato informato dell'esplosione, come afferma tramite Twitter la portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders. Il Port Authority Bus Terminal è la più grande stazione di pullman degli Stati Uniti. Ogni giorno vi transitano 230.000 persone, ricorda la Nbc.

© Riproduzione riservata