Mondo

Jack Ma: «Avviciniamo l’e-commerce alle Pmi»

  • Abbonati
  • Accedi
Asia e Oceania

Jack Ma: «Avviciniamo l’e-commerce alle Pmi»

  • –Gianluca Di Donfrancesco

BUENOS AIRES

«Che le regole ci siano o no, le imprese devono spingere sull’e-commerce, un formidabile mezzo per aprire i mercati globali alle Pmi e rendere la globalizzazione più inclusiva». Così Jack Ma, fondatore del gigante cinese del commercio elettronico Alibaba, ha presentato l’iniziativa Enabling E-commerce, a margine del vertice Wto di Buenos Aires, nella duplice veste di imprenditore e rappresentante della Electronic World Trade Platform.

Nell’agenda Wto il commercio elettronico è un tema molto divisivo, bloccato nella distanza tra i Paesi in via di sviluppo e quelli che auspicano l’inizio di negoziati “seri” su temi “nuovi”. «Sull’e-commerce – spiega il sottosegretario allo Sviluppo economico, Ivan Scalfarotto, che guida la delegazione italiana a Buenos Aires - ci sono forti resistenze dei Paesi che antepongono temi diversi, dall’agricoltura alla sicurezza alimentare. Ma pensare che un’organizzazione mondiale del commercio non possa occuparsi di e-commerce è un controsenso».

Enabling-E-commerce si propone come piattaforma in cui settore pubblico e operatori privati possano confrontarsi per definire politiche di sostegno al commercio elettronico, in modo che non resti in mano a pochi giganti (come la stessa Alibaba). Con le nuove tecnologie, ha spiegato il direttore generale della Wto Roberto Azevedo, «basta un telefonino per essere connessi al mercato globale: può essere la più grande forza di inclusione». «Non possiamo fermare la globalizzazione, dobbiamo renderla migliore e inclusiva - ha detto Ma -. Per questo vogliamo condividere la nostra esperienza, far vedere come le piccole imprese possono beneficiare dell’e-commerce. Alibaba è stata lanciata in Cina 18 anni fa, quando non c’erano né regole, né infrastrutture. Le infrastrutture le abbiamo fatte noi e le regole hanno solo cercato di rallentarci».

Oggi Alibaba è la maggiore società del settore al mondo, ha creato 33 milioni di posti di lavoro e durante il Single Day, l’11 novembre, ha registrato vendite per 25,4 miliardi di dollari. E in Malesia ha appena lanciato un progetto pilota con la creazione di una free trade zone dedicata alle Pmi che vogliono esportare utilizzando l’e-commerce. C’è vita oltre i negoziati della Wto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA