Mondo

Trump annulla la sua visita a Londra

in programma il mese prossimo

Trump annulla la sua visita a Londra

La nuova ambasciata Usa a Londra (AFP)
La nuova ambasciata Usa a Londra (AFP)

Donald Trump ha deciso di annullare la visita prevista per il mese prossimo in Gran Bretagna per inaugurare la nuova ambasciata degli Stati Uniti a Londra. Trump ha spiegato in un tweet di avere preso la decisione a causa del suo disappunto nei confronti del suo predecessore Barack Obama, il quale avrebbe venduto l’attuale ambasciata per «noccioline», per costruirne una faraonica da 1,2 miliardi di dollari: «Cattivo affare - ha scritto -. Volevano che io tagliassi il nastro-NO!». Secondo alcuni giornali britannici, però, Trump avrebbe annullato la visita per timore di proteste di massa. Questa tesi è stata ripresa anche dall’ex leader di Ukip, Nigel Farage, che accusa il capo dell'opposizione Jeremy Corbyn e il sindaco di Londra Sadiq Khan per essersi schierati a favore delle proteste di massa contro l’arrivo di Trump nel Paese, con il risultato di aver spinto il presidente Usa ad annullare la visita a Londra. «È deludente - ha detto Farage -. (Trump) è stato in molti Paesi del mondo, eppure non è stato in quello a cui lui è più vicino. Penso che sia deludente», aggiungendo: «Forse, solo forse, il fatto che Sadiq Khan, Jeremy Corbyn e il Partito Laburista pianificavano proteste di massa. Forse a lui (Trump, ndr) non piacevano quelle prospettive».

© Riproduzione riservata