Mondo

Ora la Gran Bretagna ha un ministro per combattere la solitudine

un’idea della deputata uccisa Jo Cox

Ora la Gran Bretagna ha un ministro per combattere la solitudine

Theresa May (Epa)
Theresa May (Epa)

LONDRA - Theresa May ha creato un nuovo ruolo di sottosegretario responsabile per la solitudine. La premier britannica ha incaricato oggi Tracey Crouch, attualmente sottosegretario responsabile per lo Sport, di assumere l'incarico per combattere quella che è stata definita «un'epidemia» di solitudine in Gran Bretagna.La nomina è stata fatta in memoria di Jo Cox, la deputata laburista uccisa a 41 anni da un estremista di destra durante la campagna per il referendum sulla Ue nel 2016, per continuare l'opera da lei iniziata.

«Ricordando la dedizione di Jo e il suo impegno nell'aiutare gli altri, dobbiamo fare tutto il possibile perché la solitudine non sia più accettata come inevitabile, - ha detto la May. – Per troppe persone la solitudine è una triste realtà quotidiana». Poco prima di essere uccisa la Cox aveva fondato una Commissione sulla Solitudine, e aveva chiesto la nomina di una persona con il rango di sottosegretario che si potesse dedicare al problema. «Jo sarebbe felicissima oggi, - ha twittato il vedovo Brendan Cox. – Dirò ai nostri bambini che, anche se lei non c'è più, continua lo stesso a rendere migliorare il mondo».

Secondo un rapporto della Croce Rossa presentato nel 2017 dalla Commissione istituita dalla Cox, la solitudine colpisce nove milioni di persone in Gran Bretagna e fa danni alla salute paragonabili a fumare 15 sigarette al giorno.
La maggioranza delle persone sopra i 75 anni vive da sola e 200mila persone non hanno avuto una conversazione con un parente o amico da oltre un mese, mentre molti medici dichiarano che ogni giorno vedono da uno a cinque pazienti che sono andati a farsi visitare solo per avere qualcuno con cui parlare.
La Crouch ha detto di essere orgogliosa di assumere l'incarico che ha definito «una sfida generazionale» che deve coinvolgere tutti i partiti in Parlamento, imprese, enti di beneficenza, esperti e medici per definire una strategia nazionale.

Il Governo ha anche annunciato che l'Ufficio nazionale di Statistica stabilirà un nuovo metodo per misurare la solitudine, per aiutare il Governo e le Ong a trovare le soluzioni più indicate per affrontare e risolvere il problema.
L'annuncio è stato accolto con favore da tutti i partiti, concedendo una breve tregua alla May che è sempre sotto assedio, stretta tra un'opposizione laburista sempre più popolare e le diverse fazioni del suo partito, diviso tra entusiastici sostenitori di Brexit e conservatori moderati favorevoli a mantenere stretti legami con la Ue.

Secondo l'opposizione laburista il problema della solitudine è stato aggravato dalle politiche di austerità del Governo, che hanno portato alla chiusura di centinaia di biblioteche, centri comunitari e luoghi di ritrovo per anziani sostenuti da fondi pubblici. Jo Cox aveva però sottolineato che «la solitudine non discrimina» e può colpire i giovani tanto quanto gli anziani, e che il passo dalla solitudine alla depressione è molto breve.

© Riproduzione riservata