Mondo

Samsung, pena dimezzata e sospesa per il vicepresidente Lee

  • Abbonati
  • Accedi
lo scandalo e l’impeachment

Samsung, pena dimezzata e sospesa per il vicepresidente Lee

(Afp)
(Afp)

Pena dimezzata a 2 anni e mezzo e sospesa per Lee Jae-yong, 49 anni, vice presidente ed erede della famiglia fondatrice del colosso Samsung Electronic: è l'esito del giudizio d'appello alla sentenza di primo grado di agosto che aveva condannato il manager a 5 anni di reclusione nell'ambito del grave scandalo di corruzione che ha portato nel 2017 all'impeachment della ex presidente della Repubblica Park Geun-hye. Lee, agli arresti dallo scorso febbraio, è stato quindi rilasciato, ha riferito l'agenzia Yonhap.

Samsung: pena dimezzata, liberato vice presidente Lee

Lee Jae-yong – considerato prima dello scandalo l'uomo più potente del Paese – è stato riconosciuto colpevole di corruzione e altri reati, in relazione ai rapporti con l'ex presidente (destituita) Park Geun-hye: tangenti a una amica della Park – Choi Soon-sil, l'«anima nera» al centro dello scandalo politico-affaristico - in cambio del voto favorevole di entità pubbliche a un controverso maxiriassetto tra società del gruppo Samsung (C&T e Cheil Industries), dal quale il potere della famiglia Lee è uscito rafforzato.

© Riproduzione riservata