Mondo

Attacco di Boko Haram a una scuola, salvate 76 ragazze ma altre rapite

  • Abbonati
  • Accedi
nigeria

Attacco di Boko Haram a una scuola, salvate 76 ragazze ma altre rapite

(Ansa)
(Ansa)

Quattro anni dopo il rapimento di 270 ragazze da una scuola di Chibok, Boko Haram è tornato a seminare il terrore in un collegio femminile, nella Nigeria nord-orientale. Nel mirino dei jihadisti sono finite lunedì scorso 111 delle 926 studentesse che frequentano il collegio di Dapchi, un villaggio nello stato di Yobe, a circa 270 chilometri da Chibok. Secondo informazioni raccolte dall’agenzia Reuters in loco, ieri l’esercito nigeriano ne ha tratte in salvo 76, recuperando inoltre i corpi di due ragazze morte. Un comunicato del governo di Yobe afferma che le ragazze scomparse sono state rapite dai terroristi.

L'ultimo attacco del sanguinario gruppo nigeriano affiliato dell'Isis è stato sferrato attorno alle 18 di lunedì. In un primo momento era sembrato che tutte le studentesse e gli insegnanti fossero riusciti a sfuggire alla furia dei Boko Haram
perché allertati dal rumore di spari ed esplosivi dei terroristi in avvicinamento. Invece 111 erano “sparite” e un genitore ha poi raccontato di aver visto un camion pieno di studentesse allontanarsi dal collegio.

Nigeria, video Boko Haram con studentesse Chibok: "Non torneremo"

Quattro anni fa a Chibok i jihadisti di Boko Haram fecero irruzione nella
notte in un collegio femminile mettendolo a ferro e fuoco e sequestrando oltre 270 studentesse. Il caso scioccò la comunità internazionale e mise in moto una grande mobilitazione in tutto il mondo che coinvolse anche l'allora First Lady americana Michelle Obama e la giovane premio Nobel pachistana Malala.
Cento delle “ragazze di Chibok” sono riuscite a ricongiungersi con le loro famiglie solo lo scorso settembre.

Kamikaze in un mercato in Nigeria, almeno 22 morti

Altre 80 erano state rilasciate a maggio nell'ambito di un controverso scambio di prigionieri tra il governo nigeriano e i terroristi. Ma decine di loro sono ancora nelle mani di Boko Haram che le
sfrutta sessualmente, schiavizza e, si teme, costringe a immolarsi come kamikaze. In 9 anni Boko Haram ha provocato in Nigeria la morte di 20mila persone e creato 2 milioni e mezzo di sfollati.

© Riproduzione riservata