Mondo

Pennsylvania, nella “terra dell’acciaio” rimonta…

  • Abbonati
  • Accedi
verso l’elezione del 33enne Conor Lamb

Pennsylvania, nella “terra dell’acciaio” rimonta democratica contro Trump

(Afp)
(Afp)

NEW YORK – Gli uomini - e le donne - di ferro hanno ripudiato l'uomo di Donald Trump. È accaduto nelle urne della 18esima circoscrizione della Pennsylvania, un angolo di “Trump country” come pochi, che tuttora porta le ferite della storica crisi di miniere e impianti siderurgici. Un angolo assurto oggi a improbabile ma vero simbolo delle fortune della Casa Bianca e del suo movimento populista-conservatore. Qui il repubblicani vincevano ormai dall'inizio del secolo e il Presidente aveva ottenuto venti punti di vantaggio nel 2016. Nelle elezioni per la Camera dei deputati i democratici da due cicli elettorali non presentavano neppure un candidato. Non questa volta: questa volta il loro candidato, il 33enne ex marine e ex procuratore federale Conor Lamb, ha tenuto in scacco Trump e il suo candidato Rick Saccone.
Lamb ha rivendicato vittoria, anche se i risultati finali della corsa ancora non ci sono: ha un vantaggio di alcune centinaia di voti con una parte delle schede del voto anticipato tuttora da scrutinare e possibile battaglie legali sull'esito. Non importa troppo: già il fatto di avere condotto una gara ultra-competitiva e al cardiopalma - con ansiosi conteggi proseguiti fino a tarda notte e questa mattina - rappresenta un successo che scatena da solo un autentico terremoto politico.

Qui Trump è venuto di persona ben due volte, ha spedito i figli e il vicepresidente. Qui gruppi repubblicani e conservatori hanno investito ben dieci milioni di dollari contro i forse 4 ricevuti o raccolti dal democratico.
La corsa, va detto, ha caratteristiche molto particolari: le elezioni straordinarie sono state convocate dopo che il deputato repubblicano Tim Murphy era stato costretto a dimettersi davanti a uno scandalo, le rivelazioni su pressioni fatte ai danni dell'amante perché avesse un aborto - lui ferocemente pro-vita. Lamb si è rivelato un candidato ideale per la circoscrizione: giovane e nuovo ma moderato, ha evitato di criticare apertamente Trump, ha appoggiato i suoi dazi protezionistici contro l'import di acciaio e alluminio, è a favore del porto d'armi diffuso, ha preso esplicite distanze dalla leader democratica alla Camera Nancy Pelosi invisa a molti repubblicani e indipendenti come troppo di sinistra. Saccone è contemporaneamente parso un candidato men che brillante: 60 anni ed ex deputato della legislatura locale, ha corso soprattutto identificandosi con Trump - «ero Trump prima di Trump» - e accusando i critici del Presidente e i democratici di «odiare il Paese e odiare Dio».
Un altro aspetto peculiare: l'intera circoscrizione sta per sparire. Le corti della Pennsylvania l'hanno trovata illegale, frutto di “gerrymandering”, di manipolazione ad arte dei suoi confini per favorire i repubblicani e hanno ordinato una sua revisione. Questo probabilmente porterà alla sua suddivisione tra due altre circoscrizioni e il vincitore attuale dovrà sceglierne una e correre nuovamente a novembre, quando ci saranno le elezioni per l'intero rinnovo del Congresso.

Ma la lezione politica - locale e nazionale - uscita dal voto appare inevitabile, tanto più ormai a ridosso dell'appuntamento nazionale di novembre per le urne di mid-term: Lamb ha dimostrato che l'opposizione democratica è in grado di costruire una coalizione tra elettori progressisti, moderati, indipendenti e anche repubblicani e conservatori delusi dallo stile aggressivo e caotico di Trump, in evidenza nelle ultime ore anche con il licenziamento via tweet del suo Segretario di Stato Rex Tillerson. È in grado di rastrellare voti sia nei sobborghi urbani, in questo caso della città di Pittsburgh, che tra i colletti blu nei quartieri popolari e nelle zone rurali. Di mobilitare il sindacato ancora forte in queste aree. Una lezione che oggi, impartita dagli uomini e le donne di “ferro” di questo fazzoletto di Pennsylvania, fa tremare Trump e i repubblicani.

© Riproduzione riservata