Mondo

Elezioni in Venezuela, scattano le sanzioni…

  • Abbonati
  • Accedi
domenica il voto

Elezioni in Venezuela, scattano le sanzioni «anti-astensionismo»

Le autorità elettorali del Venezuela hanno avvertito che coloro che promuovono l’astensione alle elezioni presidenziali che si terranno domenica nel Paese saranno sanzionati come previsto dalla legge. La presidente del Consiglio nazionale elettorale (Cne), Tibisay Lucena, ha fatto questo annuncio dopo aver ribadito che a partire da giovedì 17, quando sarà chiuso il periodo di campagna elettorale, saranno proibite anche le manifestazioni e gli incontri pubblici. «È proibito dalla legge», ha sottolineato.

Venezuela, quando il petrolio non porta più ricchezza

L’avvertimento è arrivato a proposito di alcune attività che il gruppo di opposizione Frente Amplio Venezuela Libre avrebbe programmato prima delle elezioni presidenziali, e anche per l’appello lanciato al popolo di riunirsi nelle chiese del Paese durante le elezioni di domenica.
A questo proposito, Lucena ha sottolineato che in Venezuela «esiste la libertà di culto», ma che tuttavia «le riunioni e le dimostrazioni nel processo elettorale sono proibite dalla legge». La presidente del Cne ha anche chiesto ai media e alle organizzazioni politiche di «mantenere l’equilibrio» nelle comunicazioni delle campagne elettorali.

© Riproduzione riservata