Mondo

Trump attacca il presidente iraniano: «Attento»

  • Abbonati
  • Accedi
il messaggio A Rouhani

Trump attacca il presidente iraniano: «Attento»

«Fate attenzione». Si chiude così un duro messaggio rivolto dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, al suo omologo iraniano, Hassan Rouhani. «Non minacciare mai più gli Stati Uniti - scrive Trump su Twitter - o ne pagherete le conseguenze, come pochi nella storia ne hanno sofferte prima. Non siamo un Paese che tollererà più le vostre stupide parole di violenza e morte. Fate attenzione».

Il tweet del presidente statunitense di avvertimento contro il presidense iraniano Rouhani

Il presidente iraniano aveva in precedenza detto che «L’America dovrebbe sapere che la pace con l’Iran è la madre di tutte le paci, e la guerra con l’Iran è la madre di tutte le guerre».

Secondo la Cnn il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha detto invece ieri sera che «la guida suprema dell'Iran, Ali Khamenei, ha un fondo speculativo segreto personale da 95 miliardi di dollari non tassato e utilizzato dalle Guardie islamiche rivoluzionarie. Il livello di corruzione e ricchezza tra i leader del regime - ha aggiunto il segretario di Stato americano - dimostra che l'Iran è gestito da qualcosa che somiglia alla mafia più che a un governo».

Le parole di Mike Pompeo «dimostrano l'incapacità senza limiti degli Stati Uniti, che non sono riusciti a raggiungere il loro obiettivo dopo essersi ritirati in modo unilaterale e illegale dall'accordo sul nucleare»: lo ha detto Bahram Ghasemi, portavoce del ministero degli Esteri iraniano.

Parole di elogio a Trump sono nel frattempo giunte da Israele: «Desidero lodare la posizione determinata espressa ieri dal presidente Trump e dal segretario di Stato Mike Pompeo contro l'aggressività del regime dell'Iran» ha detto il premier Benyamin Netanyahu aprendo la seduta di governo. «Per anni quel regime è stato viziato dalle potenze. Fa piacere vedere che gli Stati Uniti cambiano ora quell'atteggiamento errato».

© Riproduzione riservata