Motori24

Dossier Volkswagen lancia la sfida dell'auto elettrica da oltre 400 km di autonomia

Dossier | N. 11 articoliSalone di Parigi 2016

Volkswagen lancia la sfida dell'auto elettrica da oltre 400 km di autonomia

Svelati da Volkswagen, a pochi giorni dall'apertura del Salone di Parigi (1-16 ottobre), i primi dettagli estetici della Concept di berlina elettrica che il costruttore tedesco esporrà alla rassegna parigina.

La “show car” che dovrebbe avere le stesse dimensioni di una Golf, ma un'abitabilità interna pari a quella di una Passat rientra nel piano strategico che prevede che Volkswagen possa vendere oltre un milione di vetture elettriche a partire dal 2025. L'importanza del concept di Parigi è comprensibile visto che è destinato ad influenzare l'aspetto e le soluzioni tecniche della nuova generazione di auto elettriche Volkswagen dei prossimi anni.

Secondo le prime informazioni si tratterà di una vettura cinque posti accreditata di un'autonomia di oltre 400 km (un valore da auto “vera” nonché analogo a quello di Opel Ampera-E, superiore a quello di concorrenti compresa la solo annunciata Tesla Model 3).

Il concept si basa sulla nuova architettura modulare elettrica MEB (Modulaler Elektrik Baukasten) in grado di utilizzare motori elettrici, assali e sospensioni per modelli dalle citycar fino ai segmenti di lusso. La nuova archittettura del concept di Parigi è stata in parte anticipata dal Budd-e, la “show car” esposta al Consumer Electronics Show di Las Vegas a gennaio.

“Think new” è, invece, il nuovo slogan che sintetizza il rinnovamento del brand Vw, non a caso la concept di Parigi sembra proprio destinata a raccogliere l'eredità di due modelli storici dell'industria automotive come il Maggiolino e la Golf. Intanto a Wolfsburg, nel cuore della storica fabbrica che produce la Golf e la versione Sportsvan, la Tiguan e la Touran sono assemblate anche la e-Golf l'elettrica e la Golf GTE, la ibrida plug-in. «Con la MEB, le Volkswagen diventeranno dei dispositivi digitali su quattro ruote», ha spiegato Christian Senger che in Volkswagen è il responsabile della gamma elettrica. Come dire che nel futuro del costruttore di Wolfsburg ci saranno sempre di più modelli parzialmente o completamente autonomi, ma anche “servizi di mobilità” connessi ed ecosistemi digitali nell'ambito dei quali le vetture potranno scambiare fra di loro dati o aggiornarsi autonomamente. (C.Ca.)

© Riproduzione riservata