Motori24

Firestone Roadhawk, la prova dalla strada alla pista

PNEUMATICI

Firestone Roadhawk, la prova dalla strada alla pista

Presentato in anteprima al salone di Ginevra ai primi di marzo, il nuovo Firestone Roadhawk è pneumatico «Touring» che sostituisce il TZ300 migliorandone, secondo il costruttore (gruppo Bridgestone) le performance. Il prototipo di questo pneumatico è stato sviluppato nel centro tecnico Italiano di Roma per poi essere mandato nei vari centri produttivi europei.
Lo abbiamo provato sulle strade della Catalogna e sul circuito Parc Motor di Barcellona.
È una copertura estiva che possiede alcune caratteristiche, come la classe A nella frenata sul bagnato che garantisce sicurezza su ogni fondo stradale (grazie alla mescola e al battistrada studiati per l'aderenza) passando per la riduzione dei consumi data dalla ridotta resistenza al rotolamento (reso possibile dall'impiego di materiali essenziali così da avere un prodotto leggero), la riduzione dell'emissione sonora e, per finire, la durata nel tempo.
Proprio su quest'ultima caratteristica abbiamo messo alla prova gli pneumatici Firestone Roadhawk perché avevano già 20.000 km percorsi. Tre sono state le circostanze di prova: spazio di frenata, handling sul bagnato e tenuta in curva sul bagnato.

Il confronto è stato fatto con i concorrenti Uniroyal Rainsport3, entrambi della dimensione 205/55 R1691V. Le auto che sono state utilizzate erano tutte uguali: Volkswagen Golf 7 motore 2.0 TDi con trazione anteriore.
Abbiamo quindi potuto costatare alcuni dati oggettivi, come lo spazio di frenata ad una velocità di 100km/h che con le Firestone Roadhawk si riduce di 1,5m (38.2m per Firestone e 39.7m per il competitor).

A questo di aggiunge la tenuta nell'handling sul bagnato (condizione paragonabile ad una rotonda sul bagnato) con la disattivazione del sistema ESP. Durante questa prova, abbiamo percepito una maggiore tenuta della traiettoria con gli pneumatici Firestone, sensazione che poi si è tradotta in una maggiore velocità media: 40,49 km/h con Firestone contro i 37,27 km/h degli Uniroyal.

In questa prova, da sottolineare che l'aderenza e la tenuta dello pneumatico Firestone ha permesso di mantenere sempre il controllo dell'auto, cosa che non è stata possibile con il competitor, che ha perso di aderenza andando in sottosterzo.

Infine, la prova sulla tenuta in strada su una curva bagnata la Firestone Roadhawk alla velocità di 90 km/h. In questo contesto, l'auto che montava gli pneumatici Firestone ha contrastato l'accelerazione laterale, mantenendo la traiettoria e la stabilità del veicolo. Gli pneumatici Firestone Roadhawk sono disponibili in 55 misure (da 15” fino a 19”) di cui 32 sono già sul mercato e 44 arriveranno a gennaio 2018.

© Riproduzione riservata