Motori24

Auto, in Europa le vendite tornano a crescere: a maggio…

IMMATRICOLAZIONI

Auto, in Europa le vendite tornano a crescere: a maggio +7,6%

In netto recupero il mercato delle immatricolazioni auto in Europa nel mese di maggio. Le nuove registrazioni sono state 1.386.818, con una crescita del
7,6%, percentuale che sale al 7,7 se si considerano i tre paese Efta (Islanda Norvegia e Svizzera). Il consuntivo dei primi cinque mesi chiude con 6.719.209 di immatricolazioni, il del 5,3% in più dello stesso periodo del 2016. Dopo il segno meno registrato ad aprile, condizionato dalle festività in alcuni dei principali mercati europei, torna in positivo il trend del mercato, con buona parte degli operatori a scommettere su un 2017 in recupero, ai livelli pre-crisi.

Secondo i dati diffusi dall’Acea, l’associazione dei costruttori europei, le vendite di auto sono risultate in crescita in tutti i paesi dell’area ad eccezione di Grecia (-20,9%), Cipro (-9,7%) e Irlanda (-7,9%). Positivo l’andamento nei cinque maggiori paesi dell’Unione che cubano il 74,4% delle vendite. Al netto però del Regno Unito che, dopo il calo del 19,8% ad aprile ha registrato un -8,5% nelle immatricolazioni di maggio.

Immatricolazioni per Marca

Quanto all’andamento delle case automobilistiche, crescono più del mercato i primi quattro gruppi, al netto soltanto di Psa: Volkswagen Group mette a segno un aumento delle immatricolazioni dell’8,2%, con Skoda e Seat che fanno un balzo del 14,8 e dell’11,4% su maggio 2016; Renault sale del 10,2%, con 10mila immatricolazioni in più in capo a Dacia; Fiat Chrysler cresce dell’11,5%, con Alfa Romeo che registra un +44% mentre il marchio Jeep, penalizzato dall’attesa della Jeep Compass sul mercato europeo, registra un calo del 7,2% sebbene sul periodo gennaio-maggio perda solo l’1,7%.

Considerando i primi cinque mesi dell’anno, la crescita consolidata dei quattro principali car maker europei è rispettivamente del 3,2 (Vw Group), dell’1,9 (PSA Group), dell’8,1 (Renault Group) e del 10,7% (FCA, con una quota di mercato salita da 7 a 7,4). Tra gli altri brand, Toyota mette a segno nel mese di giugno un +20% di immatricolazioni in Europa e Suzuki del 21%. Mercedes, Gruppo Daimler, cresce del 16,1% con 10mila immatricolazioni in più rispetto a maggio 2016 mentre continua il calo delle vetture Smart, scese del 5,4% nel mese, del 7,6% da gennaio a maggio. In crescita Bmw Group, che fa peggio del mercato (+2%) e registra +1,5% per le immatricolazioni a marchio Bmw, +3,9% per la Mini.

Il 2017 dunque potrebbe segnare il ritorno del mercato auto ai livelli del 2017. Come fa notare il Centro Studi Promotor nella sua elaborazione, si tratta di un periodo più lungo di recupero rispetto ad altri mercati mondiali, meno maturi di quello europeo.

Immatricolazioni per Paese

© Riproduzione riservata