Motori24

1/10 «Isotta»

    musica & motori

    Da «Isotta» alla Mercedes Benz: storia (semiseria) dell'auto in dieci canzoni

    State per partire per le vacanze? Che brano metterete appena sarete alla guida? Qualunque cosa stiate per scegliere, sappiate che auto e musica sono unite da un legame antichissimo. Vecchio e caldo quanto quattro ruote e copertoni. E allora, prima di partire, lasciatevi guidare in questa storia (semiseria) dell’automobile in dieci canzoni. Due avvertenze: partiremo dall’alba del motore a scoppio e mescoleremo sacro e profano. Evitando le buche più dure.

    1/10 «Isotta»

    La storia dell’automobile, in Italia, comincia con la Società milanese d’automobili Isotta Fraschini & C. fondata nel gennaio del 1900 da Cesare Isotta e dai fratelli Oreste, Antonio e Vincenzo Fraschini. Il primo modello risale all'anno successivo: vettura leggera da 8 Hp, roba in linea con il meglio della produzione del periodo. In 49 anni di attività il marchio Isotta sarà sinonimo di auto di lusso, una macchina «per signori». La celebrazione in musica è un affare tra «Pippi»: per il programma di Pippo Baudo «Secondo voi» del 1977, il maestro Pippo Caruso affida a Pippo Franco una canzone per bambini che magnifica le doti di una bellissima auto d’epoca che si rimette incredibilmente in pista. Metafora potentissima del non è mai troppo tardi: «Puoi superarle tutte se lo vuoi/ i prototipi/ le automatiche/ e le formula tre».

    Isotta

    © Riproduzione riservata