Motori24

La calda stagione dei suv, tutti i nuovi modelli in arrivo

SPORT UTILITY

La calda stagione dei suv, tutti i nuovi modelli in arrivo

Dopo essere stato più volte escluso da parte di Sergio Marchionne, anche a precise domande del Sole 24 Ore, un suv Ferrari potrebbe arrivare entro trenta mesi. Invece altri brand legati al mondo delle supercar hanno già fatto scelte precise. La Maserati, infatti, aggiorna la Levante; il 4 dicembre sarà svelato l’Urus firmato Lamborghini, mentre nel 2019 arriverà l’Aston Martin Dbx e, in seguito, si vedrà anche quello della Lotus. Intanto, in questo periodo, il panorama formato da suv e crossover si rinnova e, soprattutto, si amplia notevolmente, grazie all’avvento di tanti modelli inediti.

I più numerosi sono quelli di taglia compatta. Oltre alla Citroen C3 Aircoss e alla Škoda Karoq, che presentiamo in questa pagina, stanno arrivando ai nastri di partenza altre cinque proposte.

Partiamo da quelle della Hyundai e della Kia: la Kona e la Stonic. Sono imparentate fra loro, tuttavia la Kona è offerta anche con la trazione integrale, mentre la Stonic solo con quella anteriore. Le due coreane hanno anche famiglie che si declinano in modo differente. Condividono, infatti, il tre cilindri turbo a benzina da 1 litro con 120 cv e il turbodiesel di 1,6 litri con 110 cv, ma la Kona offre anche la variante da 136 cv, mentre la Stonic, che è già in vendita a 16mila euro, propone anche un benzina di 1,4 litri con 100 cv.

Hanno una lunghezza, che non supera i 4,20 metri, anche le due proposte che proiettano con decisione il gruppo Vw in questo settore. Si tratta della Seat Arona, estrapolata dalla Ibiza, e della Volkswagen T-Roc. La prima è già in vendita a prezzi che partono da 17mila euro ed è offerta con tre motori a benzina di 1 e 1,5 litri, con potenze che spaziano da 95 a 150 cv, e le varianti da 95 e 115 cv del turbodiesel di 1,6 litri. La seconda, che svela anche un cambio di direzione del linguaggio stilistico della Volkswagen, è proposta non solo con la trazione anteriore, ma anche con quella integrale e offre la possibilità di scegliere fra varianti a benzina spinte dagli stessi motori della Seat e turbodiesel di 1,6 litri con 115 cv, nonché di 2 litri da 150 e 190 cavalli.

È un po’ più robusta, in quanto lunga circa 4,40 metri, e di stampo premium la Jaguar E-Pace. Ha una famiglia in vendita a prezzi che partono da 35mila euro, composta da tre versioni turbodiesel di 2 litri, con potenze che vanno da 150 a 240 cv, e da due turbo a benzina di analoga cilindrata con 250 e 300 cv. Solo la versione meno potente è a trazione anteriore anziché integrale.

Sono ancora un po’ più grosse le proposte del tutto inedite che arrivano da due marchi del gruppo Psa. Si tratta della Ds7 Crossback e della Opel Grandland X, già in vendita a prezzi che partono da 26mila euro. La Crossback è proposta con motori a benzina con potenze che vanno da 130 a 225 cv, oltre che con i turbodiesel da 130 e 180 cv. Invece la Grandland X debutta con un motore turbo a benzina di 1,2 litri con 130 cv e un turbodiesel di 1,6 litri con 120 cv ed è anch’essa disponibile solo con la trazione anteriore, ma a richiesta si può avere il Grip control per ottimizzare la motricità sui fondi a bassa aderenza. E tra le grandi novità c’è la XC40, che segna l’ingresso di Volvo nel settore dei suv compatti.

Accanto a queste primizie, in queste settimane arrivano anche le nuove generazioni di tre bestseller. Partiamo dalla Bmw X3, il cui listino parte da 50mila euro, che inizialmente si può scegliere solo a trazione integrale e con i turbodiesel di 2 litri da 190 cv e di 3 litri con 249 e 265 cv, oltre che nella sportiva versione M40i da 360 cv. Passiamo, poi, alla Porsche Cayenne, in vendita a prezzi che partono da 78mila euro nelle versioni “normale” da 340 cv, S da 440 cv e Turbo da 550 cv. E concludiamo con la Dacia Duster: è proposta con i motori della progenitrice e sempre in versioni a due o quattro ruote motrici, ma adesso ha lineamenti più ricercati, è meglio rifinita e più equipaggiata.

© Riproduzione riservata