Motori24

Dossier Quasi tutti suv nelle novità per le flotte

    Dossier | N. 17 articoliAuto aziendali, il mercato e i nuovi modelli

    Quasi tutti suv nelle novità per le flotte

    L’autunno caldo dell’auto si porta al seguito un pacchetto di novità davvero nutrito, anche in chiave flotte. Protagonisti come ormai succede da qualche anno i modelli suv o crossover declinati in tutte le taglie, dalle compatte che le più gettonate, alle maxi in particolare nelle varianti più prestazionali, passando dai medi che mantengono un loro appeal. Ma, come detto, sono i suv più compatti, ribattezzati urban car per la loro propensione all’impiego in città, a mettere sul piatto le novità più numerose.

    A cominciare dalle Citroen C3 Aircross, l’erede della C3 Picasso che ora si riscopre crossover: più alta di 17,5 cm rispetto alla C3 berlina da cui deriva, è offerta soltanto a trazione anteriore. A competere con la francesina ci sono due coreane, la Kia Stonic e la Hyundai Kona, la prima più sbarazzina, l’altra più concreta. Entrambe dovranno vedersela coi piccoli suv del Gruppo Volkswagen pronti per il debutto sul mercato: in ordine di “peso” la VW T-Roc che punta a vendere, almeno da noi, più di Polo e Golf e la Skoda Karoq o la Seat Arona, tutte parenti strette, con motori e piattaforma che sono gli stessi. Sempre in tema di compatti, all’inizio del 2018 arriverà il rinnovato Dacia Duster che si riscopre sempre meno low cost, ma punta ad essere il più accessibile.

    Dai piccoli ai medi col modello più venduto, il Nissan Qashqai che si ripresenta con aggiornamenti alla linea e alla tecnologia. Dovrà vedersela con la Grandland X, il terzo modello della “famiglia” di crossover Opel a cui vanno aggiunti le novità premium, forse inaccessibili ai comuni mortali, ma che grazie alla promozioni dei costruttori, sono sempre di più un’alternativa credibile. Dalla nuova Bmw X3, che in attesa dell’elettrica si rifà il look, alla E-Pace, la Jaguar a ruote alte più compatta, fino alla Volvo XC40, l’ultima arrivata. Fra le outsider, la DS 7 Crossback, proposta come tutte le medie anche a trazione integrale. Fra i suv extra lange da segnalare la disponibilità del nuovo Porsche Cayenne, in vendita anche in versione ibrida e la Bmw X7 che offrirà fino sette posti a bordo. Per Audi il 2018 sarà l’occasione per presentare la Q8 da oltre 5 metri e la prospettiva di una versione elettrica con una discreta autonomia d’uso.

    Una delle alternative sul mercato ai suv teutonici è l’Alfa Romeo Stelvio che, fresco del record sul giro sul circuito del Nurburgring, ha il look, ma anche la cavallerie sotto al cofano, per competere coi suv più titolati, quelli made in Germany.

    E veniamo alla novità ecologiche ed elettriche in particolare, che nel 2018 potrebbero avere un impatto più consistente anche in termini di unità vendute alle flotte. Due i modelli destinati a “spaccare” la domanda. La nuova Nissan Leaf, l’elettrica più venduta al mondo, che ora dispone anche di un aspetto più gradevole e promette di offrire con il ProPilot Assist un primo assaggio di guida autonoma. Debutterà sul mercato a gennaio, precedendo di un mese l’arrivo della Opel Ampera-e che con gli oltre 500 km di autonomia offre il top nel settore.

    In attesa dell’arrivo di due modelli premium come la Bmw i3 anche in versione più sportiva, la S e la Tesla Model 3 che però si farà attendere fino a fine anno. Fra le novità green ibride in arrivo entro fine anno, due Lexus, la compatta CT e la media NX. Se fra suv-crossover in particolare e sulle ecologiche più in prospettiva si concentrano le tantissime novità in arrivo, il resto dell’offerta di nuove vetture sono sostanzialmente berline, piccole, medie o grandi che siano, con qualche rara eccezione. Eccone una: Jaguar, nonostante si stia concentrando su una offensiva suv senza precedenti, ha deciso di riproporre un modello station wagon, la XF Sportback.

    Una delle più attese proposte fuori dal coro è quella di Audi: si tratta della rinnovata ammiraglia A8. Oltre che la massima espressione tecnologica del brand dei “quattro anelli”, la nuova generazione della A8 rappresenta un concreto passo in avanti verso il traguardo della guida autonoma col debutto di diverse tecnologie per l’assistenza alla guida di livello 3. In tema di berline, ma ad alte prestazioni, Bmw propone una super M5, ma anche la nuova Serie 6 GT, mentre Hyundai lancia la sfida nelle flotte con due varianti della famiglia i30, la N (ovvero la versione più sportiva) e i30 Fastback, la berlina-coupe. Infine, fra le piccole, da segnalare l’arrivo della nuova Polo, mentre fra le medie quello della nuova Kia Cee'd a maggio del 2018 e infine la ristilizzata Maserati Ghibli per il meglio del made in Italy fra le berline sportive.

    © Riproduzione riservata