Motori24

Una vera supercar travestita da suv

Jeep

Una vera supercar travestita da suv

Jeep - Grand Cherokee Trackhawk
Jeep - Grand Cherokee Trackhawk

Con 700 cavalli Grand Cherokee Trackhawk è una supercar nei panni di un suv. Nato per i 25 anni dell’iconico modello Jeep, si distingue a prima vista per il carattere sportivo e robusto.

Non potevamo provarlo se non in pista, al Spring Mountain Motor Resort (Nevada). Non è la classica sportiva e le sue dimensioni lo sottolineano: lunga 4,82 metri e larga 2,15. Ma colpiscono alcuni dettagli come i cerchi da 20 pollici con finiture in titanio, da cui si intravvedono le pinze dei freni anteriori fisse di colore giallo marchiate Brembo. Non si vede, ma si fa sentire, il motore V8 16 valvole sovralimentato 6,2 litri da 700 cv con una coppia massima di 868 Nm a 6.000 giri, realizzato in collaborazione con gli ingegneri Srt. Numeri che da soli danno l’idea della “cattiveria” di questo super suv.

Il V8 è accoppiato a una trasmissione automatica Torque Flite a otto rapporti. Dispone di un sistema di trazione integrale on-demand, composto da un differenziale posteriore elettronico a slittamento limitato e una scatola di rinvio a singola velocità. Le modalità di guida disponibili sono cinque: Auto, Sport, Track, Tow e Snow.

Durante la prova in pista abbiamo saggiato le performance nella modalità Track, che prevede una riduzione dei tempi di cambiata, maggior controllo di stabilità, trazione integrale e servosterzo, oltre a una ripartizione della coppia 30/70. Nei pochi chilometri percorsi, abbiamo sentito la spinta del V8 e le cambiate un po’ brusche del nuovo cambio. Lo sterzo è preciso e anche le sospensioni permettono una buona tenuta in curva, anche se si tratta sempre di un veicolo di un peso superiore ai 2.400 kg e con un baricentro alto. Di serie è presente il launch control, che serve per gestire la coppia e per avere un’accelerazione rapida attraverso il pre-posizionamento della valvola di bypass del compressore volumetrico. Una spinta che nella prova ci ha dato proprio la sensazione di sentire schiacciare la schiena al sedile, confermata dalla performance 0-100 in 3,7 secondi. Un’accelerazione da vera supercar. I primi esemplari saranno disponibili per il mercato americano da fine 2017 e forse in Italia il prossimo anno. Al momento, i prezzi non sono noti.

© Riproduzione riservata