Motori24

Uber comprerà 24mila Volvo XC90 per la flotta di auto autonome. I…

MARKETING & HI-TECH

Uber comprerà 24mila Volvo XC90 per la flotta di auto autonome. I dubbi dell’operazione

Uber, a una settimana dalla “sparata” sui taxi volanti del servizio UberAir rilancia il filone delle auto che guidano da sole e addirittura sigla un accordo con Volvo per 24mila suv XC90 da Volvo. L'obiettivo? Preparare la sua flotta di auto potenzialmente capaci di funzionare senza conducente.
Uber acquisterà le vetture tra il 2019 e il 2021. I dettagli finanziari dell'intesa non sono stati forniti.

L'intera operazione appare però dubbia: la tecnologia per l'auto senza guidatore è immatura. Attualmente il massimo dell'autonomia possibile è il livello 3 in una scala da 1 a 5 secondo la classifica della Sae ed è ottenuta con modelli come la nuova Audi A8. Appare molto improbabile che Uber riesca a fare qualcosa di meglio in tempi brevi e la stessa Volvo sull'auto che guida da sola è cauta, pur essendo uno dei grandi attori dell'autonomous driving.
La mossa di Uber pare essere più un'operazione di marketing ad effetto wow che una reale iniziativa verso la mobilità futura.
L'accordo che riguarda i modelli di suv XC90 vale potenzialmente 1,4 miliardi di dollari in base al listino medio di questo suv di grossa taglia a beneficio della controllante cinese di Volvo, Zhejiang Geely Holding Group.

L'intesa raggiunta da Uber - che sostiene di testare la sua tecnologia self-driving a Pittsburgh (Pennsylvania), San Francisco (California) e Tempe (Arizona) utilizzando vetture Volvo che però hanno un conducente al volante - segue di due settimane l'annuncio fatto da Waymo; la divisione di Alphabet dedicata allo sviluppo di auto self-driving ha comunicato il raggiungimento di una pietra miliare che nessun altro nel settore ha superato: lancerà a Phoenix (Arizona) auto senza conducente in un programma pilota.
I primi taxi legati al nuovo accordo con Uber (quello originario risale al 2016) verranno prodotti da Volvo in Svezia ma l'azienda intende produrne anche in Usa, dove sta costruendo una fabbrica nuova alle porte di Charleston, South Carolina.

© Riproduzione riservata