Motori24

Milano AutoClassica, tutto quello che c'è da sapere

GRANDI EVENTI

Milano AutoClassica, tutto quello che c'è da sapere

Al polo fieristico Rho-Fiera (Milano) da oggi fino al 26 novembre si svolge la settima edizione di Milano AutoClassica, l'appuntamento che riunisce tutti gli appassionati di vetture storiche e non solo.
Su una superficie di 50mila metri quadrati vengono esposte oltre 2.000 auto d'epoca per un valore complessivo che raggiunge i 150 milioni di euro. Non è un segreto che il collezionismo d'auto storiche si sta affermando sempre più come vero e proprio investimento, fenomeno studiato anche dai colossi del private banking e dai gruppi assicurativi europei. Il loro valore sta anche nel fatto che sono rimasti (o già prodotti) pochi esemplari.

Per questo, appuntamenti come Milano AutoClassica, rientrano tra quelle manifestazioni da non perdere per poterli ammirare da vicino. In questa occasione ci saranno anche quattro anteprime nazionali di nuovi modelli, oltre a una F1 e a due simulatori di ultima generazione.
Le anteprime nazionali sono rappresentate da Bentley Continetal GT, Bentayaga Continental GT Lotus Exige V6 Sport 380 GP Edition, Lotus Evora GT 430 e McLaren 570 Spider.

Sono tanti costruttori che parteciperanno con modelli che hanno fatto, e fanno, la storia del marchio. Fca è presente con la divisione Heritage, rappresentata dai marchi italiani Abarth Classiche, Alfa Romeo Classiche, Fiat Classiche, Lancia Classiche.

Lamborghini Gruppo Bonaldi torna a Milano AutoClassica e offre alla platea internazionale di appassionati quattro prestigiosi modelli: Aventador S; Huracán Performante, Huracán Super Trofeo. Accanto a questi, saranno presenti anche due pezzi da museo: la Miura (1966) e il mitico fuoristrada Lamborghini LM002 (1986), la progenitrice di Urus, il primo suv della casa di Sant'Agata Bolognese che vedremo svelato tra pochi giorni.

INFINITI, brand premium di Nissan, ritorna a Milano AutoClassica con Q30 e QX30, che saranno anche disponibili per un test drive.
Lotus, lo storico marchio di Hethel, grazie a PB Racing sarà tra i protagonisti alla Fiera di Milano con sei vetture esposte e la sfida che vedrà protagoniste le Lotus Elise Cup PB-R nella Classic Circuit Arena; otto Lotus Elise Cup PB-R si daranno infatti battaglia nel circuito allestito all'esterno del padiglione 18, un percorso che i piloti affronteranno in sfide 1 contro 1 a partire da sabato mattina, con la finale per il primo e secondo posto prevista per le ore 15 di domenica.

Le vetture storiche di Maserati a Milano AutoClassica sono tre: A6GCS-53, un'auto che fece da spartiacque tra il mondo delle vetture da corsa e quello delle vetture stradali e ne furono realizzati solamente 4 esemplari. La 3500 GT, la prima vettura costruita in “serie” da Maserati e fu presentata al Salone di Ginevra nella versione proposta dalla carrozzeria Touring, che realizzò un coupé classico di grande eleganza e raffinatezza che nei suoi sette anni di vita arrivò a circa 1400 esemplari. E la Bora, un Coupé a motore posteriore centrale destinato a prendere l'eredità della Ghibli come vettura di punta della Casa del Tridente in tema di prestazioni. Accanto ai modelli classici, Maserati esporrà anche la Nuova Maserati Ghibli 2018, di cui abbiamo parlato qui.

La Morgan Motor Company Ltd, la storica Casa automobilistica britannica che realizza artigianalmente un esclusivo numero di vetture sportive dalla linea retrò con un'unica combinazione di carisma, materiali di qualità e performance esporrà alla manifestazione alcuni modelli iconici: Morgan 3 Wheeler, vettura dotata di telaio tubolare, motori JAP di derivazione motociclistica ed un innovativo sistema di sospensioni ancora in auge. Una Morgan Classic 4/4, modello che adotta un motore a quattro cilindri ed ospita a bordo quattro passeggeri. E l'elegante due posti con motore a quattro cilindri Morgan Classic Plus 4.

Ci sarà spazio anche per le elettriche, con tre modelli by TESLA: Model X 100D e Model S 75D.
Fondazione Fiera Milano: la Fiat torpedo special del 1948, di cui esistono pochissimi esemplari al mondo, prodotta da Fiat dal 1938 al 1944 con soli 5 esemplari in versione torpedo a 6 posti. Infine una bella sorpresa per gli appassionati di F1: Musei Ferrari espongono la F1 126 CK – 1980 che era stata pensata intorno al compatto 6 cilindri di 1.5 litri.
L'orario di apertura è dalle 9.30 alle 19.00. Il biglietto interno costa 20 euro (tre giorni 50 euro); da 13 a 17anni 15 euro, fino a 12 ingresso gratuito; disponibili on line pacchetti famiglia e gruppi.

© Riproduzione riservata