Motori24

Auto, vendite ancora in crescita (+5,8% ) in Europa a…

immatricolazioni

Auto, vendite ancora in crescita (+5,8% ) in Europa a novembre

Risultato positivo a novembre per le immatricolazioni in Europa. Le registrazioni hanno segnato un +5,8% il mese scorso – dato che comprende anche le immatricolazioni in area Efta – bissando il risultato di ottobre.
Le nuove vetture nell’Unione europea (+5,9%) sono state 1.216.702, un risultato che promette di chiudere l’anno, come evidenziato dal Centro Studi Promotor, a quota 15 milioni e 250mila vetture, ancora lievemente al di sotto (-2%) del massimo toccato nel 2007 (15.573.611). Il risultato del mese è frutto di un andamento positivo nei principali mercati, Uk esclusa, e nel resto dell’area.

Nell’intero periodo dell’anno il mercato cresce del 4% e riflette in generale l’andamento positivo del mercato automobilistico a livello mondiale. «Registriamo una fase di crescita ininterrotta a partire dal 2010 - sottolinea Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor - con un mercato automobilistico mondiale che nel 2017 toccherà quota 73 milioni di veicoli immatricolati, il 5,1% in più sul 2016, con quasi tutti i mercati nazionali in crescita».

Sul mercato europea Fiat Chrysler – con una quota di mercato del 6% – segna il passo con un calo nel mese delle immatricolazioni dello 0,9% contro un risultato positivo per il periodo del 6,9% – a fronte di una buona prestazione di Jeep, che sale del 27,6%, e di Alfa Romeo che continua la fase di crescita con un +23. Ford, Bmw e il Gruppo Daimler contendono nel mese il quarto posto di Fca per volumi sul mercato europeo e crescono rispettivamente del 4,3, del 2% e del 2,5%, con un +20.3% messo a segno dal brand Mini (Bmw Group) e Smart (Daimler) che torna a crescere, del 6,2%.

Il Gruppo Volkswagen mette a segno una crescita del 5% nel mese e del 2,6 nel periodo con Skoda e Seat che crescono a due cifre, PSA si consolida il secondo car maker europeo per vendite sul mercato, consolida nel mese le immatricolazioni Opel – acquisita in estate – e raggiunge il 15,9% di share. Il Gruppo Renault mette a segno un risultato positivo a novembre del 10,1%.

La crescita delle immatricolazioni a novembre interessa tutti i paesi dell’Unione tranne Finlandia, Regno Unito e Irlanda. I mercati principali registrano performance molto toniche, con il +9,4% della Germania (+3% nel periodo gennaio-novembre), l’Italia che segna +6,8% in novembre e +8,7% da gennaio a novembre, Francia e Spagna in terreno positivo rispettivamente del 10,3% (+5,3 nel periodo) e del 12,4% (+7,8% da gennaio a novembre).

© Riproduzione riservata