Motori24

Kawasaki Ninja H2 SX, ecco come va la sport touring da 200 cv

  • Abbonati
  • Accedi
test drive

Kawasaki Ninja H2 SX, ecco come va la sport touring da 200 cv

Che fine hanno fatto le sport touring? Ce lo ricorda Kawasaki come son fatte. E lo fa a modo suo, unico. Sguardo Terminator e muscoli che nessuno ha: un motore dotato di compressore centrifugo. Vuol dire 4 cilindri 998 cc da 200 cavalli a 11.000 giri. Che senso ha da noi? Potrebbe chiedersi qualcuno… E come dargli torto? Però la Casa stessa dichiara che è una moto concepita per le autostrade tedesche, e quindi ci può anche stare. E poi, diciamocelo, è un po' un biglietto da visita di Kawasaki che, unica fra tutte, costruisce stazioni spaziali, treni e metro veloci, propulsori per grandi navi da crociera e tanto altro ancora.

Tecnologia a 360 gradi. Infatti si chiama Kawasaki Industries. Ninja H2 SX è figlia della H2 presentata nel 2015, un mostro costruito in pochi esemplari per stupire il mondo intero. Motore e ciclistica vengono da lì, ma sono un progetto dedicato. Forme originali, dotazione elettronica completissima (le mancano solo le sospensioni semiattive) e accorgimenti votati al viaggio: borse studiate per le alte velocità e fari laterali supplementari che si accendono progressivamente all'aumentare dell'inclinazione della moto in curva. Il livello di realizzazione di ogni singolo componente è molto alto, e per rendersene conto subito basta osservare i manubri e il forcellone.

Moto così sembrano frutto di quei tempi d'oro, pre-crisi, che ormai ci siamo dimenticati. Sono i mercati asiatici con le loro piccole cilindrate ora a dettare legge, ma Kawasaki sembra essere ancora attratta dalla volontà di stupire l'Europa. Il peso di Ninja H2 SX è importante, 256 kg. La seduta è abbastanza sportiva, con busto inclinato in avanti e ginocchia raccolte. Per proteggersi dall'aria occorre mettersi in carena, perché il cupolino – non regolabile – lascia fuori metà viso. La precisione alle alte velocità è impressionante, mentre nello stretto occorre lavorare di braccia per passarsela da un lato all'altro. Il motore è imbarazzante: si dispone di una riserva di potenza così elevata, pur con un'ottima erogazione, che bisogna giocare con gli affondi del gas in modo consapevole.

Cambio assistito perfetto solo agli alti regimi, frenata progressiva e sospensioni ottime per taratura e sensibilità. Rumorosità unica, grazie al fruscio metallico del compressore che regala degli acuti (specie in rilascio) tutti suoi. Ninja H2 SX ci ricorda come son fatte le sport-touring (oggi soppiantate dalle maxi enduro stradali), ma soprattutto ci ricorda chi è Kawasaki. La sua tecnologia avanzatissima, e unica, costa 19.700 euro in versione base e 22.700 con questo allestimento SX ben più ricco.

© Riproduzione riservata