Motori24

Arriva lo scooter elettrico che dice addio al problema autonomia

  • Abbonati
  • Accedi
MOBILITÀ URBANA

Arriva lo scooter elettrico che dice addio al problema autonomia

In tema di trazione elettrica il problema principale è ancora legata all'autonomia delle batterie: quanta strada riuscirò a fare prima che mi lascino a piedi? E, poi, troverò una stazione dove ricaricarle? E quanto tempo ci vorrà? A questi dilemmi Kymco risponde con Ionex, nuovo sistema di trazione elettrica presentato al Tokyo Motocycle Show 2018.
Non si tratta solo di uno scooter elettrico – che comunque c'è e si chiama ManyEv – ma di un intero sistema che mette le batterie al centro di tutto, prevedendone la condivisione e la ricarica in punti da posizionare in maniera capillare.

Le due batterie del sistema Ionex del ManyEv hanno circa 40 km di autonomia ciascuna, sono leggere (pesano 5 kg l'una), , sono compatte e asportabili dal loro vano, posto nel pianale dello scooter: è una scelta che abbassa il baricentro rendendo ancor più divertente la guida.
Le batterie non occupano spazi solitamente destinati ad altri utilizzi, così il vano sottosella resta molto ampio. Inoltre, lo spazio liberato dal motore termico è ottimizzato con la creazione di altri vani. Le batterie possono essere caricate a casa, in garage, in ufficio o in una delle tante charging station che Kymco ha intenzione di installare nelle città, magari lasciando quella in uso per prenderne una carica, con una sorta di “battery sharing”.

Ma non è tutto: lo scooter è dotato di un'altra batteria fissa, chiamata “core battery”, capace di circa 40 km di autonomia, che è ricaricata dalle batterie asportabili e consente di utilizzare lo scooter anche quando queste ultime sono in fase di ricarica. Quindi, difficile restare a piedi. Anche perché Kymco prevede le cosiddette “prese condivise” con i locali pubblici che metteranno a disposizione le proprie aree di ricarica o la possibilità di noleggiare fino a due batterie aggiuntive da stivare nel sottosella per aumentare l'autonomia fino a 200 km. È un futuro lontano? Secondo Kymco no: nei prossimi tre anni lancerà 10 nuovi modelli elettrici e installerà le charging station in 20 Paesi (tra cui anche l'Italia).

© Riproduzione riservata