Motori24

Mini Cooper S: sport in stile inglese

PROVE

Mini Cooper S: sport in stile inglese

PALMA DI MAIORCA - Personalizzazione e nuovi contenuti tecnici. La rinnovata Mini Cooper tre porte punta su queste qualità per confermarsi la compatta premium più apprezzata dal mercato. Il Dna britannico, nonostante la proprietà tedesca di Bmw, lo ritroviamo nei fari posteriori con l’Union Jack che si illumina a seconda che si inserisca la freccia o si prema il freno. Rivisti anche i proiettori anteriori, a richiesta anche con Led Matrix, il logo ristilizzato e debuttano tre nuove colorazioni. Per quanto riguarda le opportunità di customizzazione, non manca la possibilità di proiettare il marchio luminoso sull’asfalto quando si apre la portiera o farsi incidere il proprio nome sul badge posizionato sulle frecce laterali.

Salendo a bordo tra le novità degne di nota, portate in dote dal restyling, spicca il sistema di infotainment rivisto nella grafica e nei contenuti come il monitor touchscreen nella versione da 6.5 pollici. Fra le funzioni arriva la modalità wireless per la ricarica degli smartphone, i nuovi servizi come il Real Time Traffic Information, gli aggiornamenti automatici delle mappe di navigazione per mezzo di una connessione telefonica mobile 4G LTE, il personale Mini Concierge Service, la connessione Apple CarPlay fornita a richiesta e il portale internet Mini Online con news, previsioni meteo e prezzi dei carburanti. Sulle strade di Palma di Maiorca ritroviamo la genesi del marchio inglese avvenuta in questi anni, con una vettura estremamente divertente ma che ha perso “l’ignoranza” delle prime versioni. I 192 cavalli assicurano una velocità massima di 235 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 6.8 secondi (con cambio manuale dotato di doppietta automatica) e di un decimo in meno optando per la trasmissione a doppia frizione. Fra le curve la velocità diventa da ritiro della patente molto rapidamente, mentre l’impressione generale è quella di essere al volante di un’auto estremamente veloce senza mai diventare troppo nervosa. Il motore reagisce appena si spinge sul pedale dell’acceleratore (la coppia massima di 300 Nm è già disponibile a 1350 giri) mentre oltre i 5000 giri è consigliato cambiare marcia. Promosso invece a pieni voto il sound della tre porte inglese, generato tra scarico sportivo, turbina e aspirazione. Passando ai prezzi degli esemplari provati, La Cooper S parte da poco più di 27.000 euro, che salgono a 30.350 euro scegliendo l’allestimento Hype. Per viaggiare invece con il vento tra i capelli bisogna aggiungere circa 4.500 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata