Motori24

Borile rinasce: nuova compagine aziendale e molte novità in arrivo

MOTO ITALIANE

Borile rinasce: nuova compagine aziendale e molte novità in arrivo

Non conosce riposo l'estro creativo di Umberto Borile, costruttore e progettista che ha dato il nome a un marchio di motociclette oggi conosciuto a livello internazionale. A seguito del recente accordo con Administra, società veronese operante nel settore automotive guidata da Filippo Manara, Borile ha voluto fare il punto della situazione e annunciare le novità per il triennio 2018-2021. Mentre continuerà la produzione della Multiuso, infatti, arriverà la nuova MdV 300 presentata allo scorso Eicma di Milano; inoltre, arriverà la B500 Ricki con le ruote tassellate. Sarà realizzato quindi un modello di 250 cc pensato per le uscite su strada, accessibile a tutti grazie ad altezza della sella e peso contenuti, in particolare per il pubblico femminile. In programma, poi, una 450 cc stradale sullo stile delle vecchie Bsa Gold Star e, infine, una 550 cc mezza carenata per raid e motorally. Vedrà quindi la luce a breve il nuovo motore che Umberto Borile sta realizzando, dotato di una nuova distribuzione. La struttura manageriale della Borile sarà completata da Maurizio Zucchi, responsabile commerciale, cui è affidato il compito di realizzare la nuova rete distributiva italiana ed estera. L'accordo con Administra arriva nel trentennale della Piuma, modello presentato da Borile nel 1988, a Vo' Euganeo, nei pressi di Padova: era una moto da fuoristrada di 500 cc che, grazie ai materiali usati, pesava veramente poco. Ricorda Umberto Borile: “Mi arrivò anche un fax da Honda per un incontro. L'incontro ci fu, ma non ebbe seguito, perché non accettai di andare in Giappone a lavorare per loro. Sbagliato o giusto… chi può dirlo?”.

© Riproduzione riservata