Motori24

Dossier Nissan Leaf raggiunge quota 100.000 unità in Europa

  • Abbonati
  • Accedi
Dossier | N. 30 articoliAuto elettriche, i modelli e le tecnologie rivoluzionarie

Nissan Leaf raggiunge quota 100.000 unità in Europa

In Europa sono state immatricolate 100.000 esemplari di Nissan Leaf dal 2010. Un trend che prosegue anche con la nuova generazione che ha già visto l'arrivo di 37.000 ordini in Europa in meno di 8 mesi.
In Italia, dal lancio Nissan ha immatricolato circa 2.500 Leaf e con la nuova generazione ha raggiunto quota 1.300 ordini. Questo rappresenta un importante passo per il costruttore giapponese perché introduce per la prima volta in Europa le tecnologie ProPilot e ProPilot Park. La nuova versione è inoltre dotata di e-Pedal, la tecnologia che consente di partire, accelerare, decelerare e fermare l'auto modulando la pressione applicata al pedale dell'acceleratore.
La centomillesima cliente di Nissan Leaf in Europa è una donna di Madrid e ha scelto quest'auto elettrica per la qualità dei materiali impiegati, il rapporto qualità-prezzo e la possibilità di transitare liberamente per il centro della capitale spagnola, cosa che a volte viene limitata.

In Italia, possedere un'auto elettrica avrebbe il vantaggio di poter transitare gratuitamente e senza limiti nei centri delle grandi città (Es. Area C di Milano), di poter parcheggiare gratuitamente nelle aree di parcheggio contrassegnate dalle strisce blu e agevolazioni sul bollo a seconda delle regioni. Dall'altra parte, però, i limiti di autonomia della batteria fanno in modo che le percorrenze siano brevi anche perché la diffusione delle colonnine non è ancora capillare e i tempi di ricarica restano lunghi.
In meno di 10 anni, Nissan è riuscito a imporsi con Leaf che oggi è un veicolo elettrico su vasta scala. Nissan Leaf rappresenta anche un'esperienza di guida innovativa ed è l'icona della Nissan Intelligent Mobility, che promuove un futuro più sostenibile (Intelligent Power), più sicuro (Intelligent Driving) e più connesso (Intelligent Integration).

© Riproduzione riservata