Motori24

MV Agusta Turismo Veloce 800 SCS, la sportiva da strada

  • Abbonati
  • Accedi
MOTO ITALIANE

MV Agusta Turismo Veloce 800 SCS, la sportiva da strada

Guidare un'MV Agusta è sempre un'esperienza emozionale in cui si percepisce di essere in sella a un pezzo di storia della moto e si sente l'artigianale passione dell'azienda per le due ruote. Abbiamo avuto modo di provare la nuova Turismo Veloce, una moto turistica con velleità sportive, una sorta di una F3 da tutti i giorni con la quale si può “mettere giù il ginocchio”. Il nome completo è Turismo Veloce 800 Lusso SCS, dove quest'ultima sigla sta per Smart Clutch System, ad indicare l'innovazione più importante: una frizione automatica sviluppata assieme a Rekluse che permette al pilota di scordarsi la leva a sinistra e concentrarsi su traiettorie e sul piacere di guida.

Non si tratta della semplice adozione della frizione automatica Rekluse già disponibile per l'off-road: il progetto ha richiesto due anni di lavoro e agisce in parallelo a quella tradizionale, utilizzabile come sempre tramite la leva al manubrio. La frizione automatica integra le componenti meccaniche, idrauliche ed elettroniche utilizzando i dati provenienti da centralina, motore e ABS per gestire in maniera autonoma, e in sicurezza, il momento di cambio rapporto. Nuovo anche il cambio, rivisto per migliorare gli innesti, rendendoli più rapidi e precisi. Il sistema SCS (e le nuove versioni già allo studio) verrà man mano estesa entro qualche anno anche alle altre moto del gruppo, adattandosi perfettamente anche alle naked e alle moto più sportive. La frizione automatica non permette di lasciare innestata la marcia a moto spenta, d'obbligo quindi l'adozione del freno di stazionamento che si attiva con un pedalino sulla destra, appena sopra il quello del freno. Tanta l'elettronica a bordo: la centralina offre la possibilità di scegliere tra quattro mappe motore, tre impostate dal costruttore e una personalizzabile, il sistema di controllo trazione è regolabile su 8 posizioni e c'è persino la possibilità di collegare via Bluetooth il proprio smartphone per scaricare le informazioni sul tragitto percorso.

Semplice, divertente e al tempo stesso veloce
La massima attenzione nel contenere il peso (appena 192 kg) e il brillante motore tre cilindri 800 MV le permettono un'impressionate accelerazione da ferma (0-100 km/h), che fa registrare il tempo di 3 secondi e 1, paragonabile a quello di una Superbike di qualche anno fa. Ottimo il lavoro fatto dai designer MV nel trovare la corretta distanza tra manubrio, sella e pedane per far sentire a proprio agio chiunque, a prescindere dall'altezza, e per far lavorare la schiena in asse con il baricentro della moto. La posizione di guida è adatta sia ai viaggi, sia ad un uso più sportivo. Alla prova su strada, infatti, la Turismo Veloce 800 Lusso SCS è divertente, semplice da gestire ed estremamente agile; la fluidità nella guida è ottima, sia in città in mezzo al traffico, sia in altre situazioni come sui tornanti di montagna più stretti e tortuosi.
Nonostante il passaggio alla categoria Euro 4 le prestazioni complessive della moto sono migliorate, grazie al totale sfruttamento delle caratteristiche di meccanica e ciclistica e i nuovi modelli di progettazione hanno permesso di intervenire anche su particolari come la riduzione del rumore (scelta obbligatoria per il rispetto della normativa), mantenendo comunque vivo il sound caratteristico delle moto MV. Persino il coperchio trasparente della frizione, realizzato in policarbonato Lexan ha sia una funzione estetica, sia quella di ridurre la rumorosità meccanica. L'albero motore contro-rotante (gira in senso contrario delle ruote) riduce l'inerzia del veicolo migliorando quindi l'inserimento in curva e la rapidità nei cambi di direzione.
Una moto senza difetti? Ancora non ne esistono, e questa Turismo Veloce ne ha un paio che saltano subito all'occhio. Il primo è il prezzo: è vero che con una MV Agusta si acquista un pezzo di storia del motociclismo, è vero che la lavorazione semiartigianale ha un suo valore e che è ricca di soluzioni all'avanguardia, ma 21.000 euro ci sembrano tanti, anche per una moto Premium come questa. Il secondo è, a mio avviso, il display della strumentazione: poco definito, illeggibile sotto il sole e con troppe informazioni e funzioni difficilmente individuabili con uno sguardo. Un elemento troppo lontano dal concetto di lusso che questa moto vuole richiamare.
Sono dunque quattro le versioni della Turismo Veloce: il modello “standard” 800 (da 16.990 €), la versione Lusso 800 (da 19.690 €), la Lusso RC (da 22.390) fino alla nuova Turismo Veloce 800 Lusso SCS con un prezzo di listino di 21.490 €.

Scheda tecnica in sintesi
MOTORE
Tipo: Tre cilindri, 4 tempi, 12 valvole
Distribuzione: Doppio albero a camme in testa con tenditore meccanico
Cilindrata: 798 cm3
Potenza max. (all'albero): 81 kW (110 CV) a 10.150 giri/min
Coppia massima: 80 Nma a 7.100 giri/min
Raffreddamento: a liquido e olio con radiatori separati
MVICS 2.0 (Motor & Vehicle Integrated Control System) con tre iniettori.
Sistema cambio elettronico MV EAS 2.0 (Electronically Assisted Shift Up & Down)
Frizione S.C.S. (Smart Clutch System) con azionamento automatico Radius CX e comando idraulico, multidisco in bagno d'olio.

DIMENSIONI E PESO
Interasse: 1445mm
Lunghezza totale: 2125 mm
Larghezza max.: 910 mm
Altezza sella: 850 mm
Altezza min. da terra: 140 mm
Peso a secco: 192 kg
Capacità serbatoio: 21,5 l

PRESTAZIONI
0-100 km/h: 3,1 sec
Velocità max: 230,0 km/h

TELAIO E SOSPENSIONI
Tipo Tubolare a traliccio in acciaio ALS
Anteriore: Tipo Forcella Sachs oleodinamica semiattiva a steli rovesciati MVCSC (MV Agusta Chassis Stability Control), ØSteli 43 mm
Posteriore: Tipo Progressiva, monoammortizzatore Sachs semiattivo con regolazione idraulica del precarico molla MVCSC (MV Agusta Chassis Stability Control)

FRENI
Anteriore: a doppio disco flottante (Ø 320 mm) con fascia frenante e flangia in acciaio
Pinza freno anteriore Radiale Brembo a 4 pistoncini (Ø 32 mm)
Posteriore: a disco in acciaio (Ø 220 mm)
Pinza freno posteriore Brembo a 2 pistoncini (Ø 34 mm)
Sistema ABS Bosch 9 Plus con RLM (Rear wheel Lift-up Mitigation)
Freno stazionamento integrato nell'impianto freno idraulico posteriore

CERCHI
Anteriore: 3,50” x 17”
Posteriore: 6,00” x 17”

PNEUMATICI
Anteriore 120/70 - ZR 17 M/C (58 W)
Posteriore 190/55 - ZR 17 M/C (75 W)

EQUIPAGGIAMENTO
Accessori di serie Immobilizer - Manopole riscaldate
Collegamento Bluetooth - Cruise control
Sensore GPS integrato- Cavalletto centrale
Parabrezza regolabile – Borse (30 l cad.)

© Riproduzione riservata