Motori24

La famiglia di Steve McQueen fa causa alla Ferrari

  • Abbonati
  • Accedi
TAILOR MADE

La famiglia di Steve McQueen fa causa alla Ferrari

Ferrari California T McQueen
Ferrari California T McQueen

Nonostante Steve McQueen sia ormai morto da quasi 40 anni, la famiglia dell'attore americano ha deciso di fare causa alla Ferrari per qualcosa che forse sembra essere più bizzarro che vero.

La storia inizia nel 2016 quando Ferrari ha commissionato alla sua divisione di vetture speciali, la Tailor Made di sviluppare “70 livree ispirate ai modelli più iconici della sua storia”. Le livree erano state realizzate per celebrare, per l'appunto, il 70° compleanno della Casa di Maranello e diversi di questi modelli hanno fatto il loro debutto al Salone di Parigi 2016. Tra loro c'era una California T Steve McQueen.

Ferrari California T McQueen

Alla Ferrari credevano che questo fosse un tributo appropriato in quanto l'attore ne aveva posseduta una di colore marrone. Sfortunatamente, la famiglia McQueen non si dimostrò concorde con quel progetto. Al punto che ha avviato una causa contro la casa automobilistica italiana presso il tribunale superiore della contea di Los Angeles il 30 luglio scorso.

Chadwick McQueen, il figlio di Steve, ha fatto sapere di aver incontrato i responsabili della Ferrari per discutere di quella Ferrari McQueen in edizione limitata nel 2011, chiedendo che quella vettura speciale poteva mostrare il nome McQueen “a condizione che la sua famiglia ne mantenesse i diritti e che fosse stata coinvolta nel progetto”.

Non sembra che allora sia stato raggiunto un accordo e la causa sostiene che la famiglia McQueen fu “scioccata quando apprese, nel 2017, che la Ferrari, senza preavviso o autorizzazione, iniziò a commercializzare e vendere un'edizione speciale intitolata 'The McQueen. Dopo le lamentele della famiglia dell'atto americane la Ferrari rispose ribattezzando il modello “The Actor”.

Tuttavia, nella causa spiega che la casa automobilistica ha continuato a precisare che Steve McQueen possedeva una 250 GT Berlinetta associandolo di fatto al modello effettivamente messo in vendita. A questo punto la famiglia richiede un risarcimento di 2 milioni di dollari, all'incirca 1,7 milioni di euro per violazione di un marchio registrato e per danni punitivi.

Ma la richiesta della famiglia di Steve McQueen ai molti sembra essere fuori luogo.

© Riproduzione riservata