Motori24

Seat mette nel mirino Alfa Romeo: non è la prima volta, ma adesso…

  • Abbonati
  • Accedi
GRUPPO VOLKSWAGEN

Seat mette nel mirino Alfa Romeo: non è la prima volta, ma adesso si fa sul serio

Seat Cupra
Seat Cupra

Continua la riorganizzazione dei brand del Gruppo Volkswagen. Il nuovo Ceo di VW Group, Herbert Diess, infatti, dopo avere indicato le diverse aree geografiche di competenza dei marchi, punta a focalizzare la “mission” dei singoli brand indicando i loro principali concorrenti. È il caso di Seat che all'interno del Gruppo VW a cui appartiene, oltre ad essere una valida alternativa sia pure in chiave più sportiva di un altro marchio di volume fra i tanti del Gruppo Volkswagen e cioè Skoda, punta a mettere nel mirino l'Alfa Romeo come brand sportivo col quale competere in futuro. Una scelta di campo anticipata anche dall'attuale ceo del brand spagnolo Luca de Meo con il lancio della “griffe” ad elevate prestazioni, Cupra.

Una scelta che curiosamente ricorda un'analoga decisione dell'ex presidente del Gruppo VW Ferdinand Piech che voleva rendere Seat un rivale di Alfa Romeo dopo che le sue ripetute offerte di acquisto del marchio italiano furono respinte dall'ex capo di FCA, il compianto Sergio Marchionne. A quanto pare, il piano di Piech sembra essere tornato d'attualità.

Il Gruppo tedesco, infatti, ritiene che il marchio spagnolo così rivitalizzato sia ora in grado di competere con Alfa Romeo in Europa. Lo stesso ceo Herbert Diess lo spiega così. “Seat può conquistare i più giovani che magari non ricordano la tradizione sportiva dell'Alfa Romeo, ma apprezzano i due modelli ultimi arrivati, la Giulia e lo Stelvio.

Un altro aspetto che secondo Diess può lavorare a favore di Seat in chiave anti Alfa Romeo, è il suo attuale posizionamento come un marchio, sempre secondo il ceo Diess “giovane, sportivo, desiderabile ed emozionale”. Per gli italiani è bello constatare che, sia pure con una gamma limitata come quella offerta oggi da Alfa Romeo, il brand del Biscione è ancora considerato un punto di riferimento per quanto riguarda l'appeal del cliente, anche da un marchio in ascesa come Seat e in cerca di una immagine più nuova e dinamica.

© Riproduzione riservata