House Ad
House Ad
 

Norme e Tributi Diritto

Meno controlli sul concordato

Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 08 novembre 2010 alle ore 06:41.


La relazione del professionista allegata alla proposta di concordato preventivo non può essere valutata nel merito dal tribunale. Il collegio incaricato di effettuare il controllo di ammissibilità della domanda non deve verificare anche la fattibilità dell'operazione.
L'indagine del tribunale deve, quindi, essere tesa a verificare che i documenti presentati siano aggiornati, dettagliati e ben motivati. Solo in questo modo, infatti, il commissario giudiziale, unico organo incaricato di valutare nel merito, sarà messo in condizione di "pesare" realmente la richiesta di concordato e potrà consentire al comitato dei creditori di esprimere una scelta "consapevole". A precisarlo è la sentenza 21860/10 della Cassazione che ha fornito puntuali precisazioni in tema di concordato preventivo.
La vicenda è stata originata dalla domanda di ammissione alla procedura di concordato preventivo presentata da una società che ha allegato all'istanza la relazione di un professionista sulla situazione patrimoniale e finanziaria dell'impresa in base alla quale la proposta avrebbe consentito l'integrale soddisfacimento dei creditori privilegiati e quello dei chirografari nella misura del 25%, nonché il pagamento delle spese per la procedura e di quelle per il completamento delle commesse in corso.
Il tribunale ha respinto la domanda di ammissione dissentendo nel merito sull'intera operazione e motivando la sua "intrusione" con la motivazione che la valutazione del giudice deve necessariamente incidere sull'esistenza dei requisiti e dei presupposti di validità, risolvendosi in caso contrario il controllo del tribunale in un «mero, inutile e insensato recepimento della proposta».
La Suprema corte, nell'accogliere il ricorso della società, ha spiegato che nel concordato preventivo l'imprenditore propone a i propri creditori un piano per risolvere la situazione di crisi in cui si trova allegando al ricorso, con cui chiede di essere ammesso alla procedura, una serie di documenti relativi allo stato patrimoniale dell'impresa. La verifica della veridicità dei dati aziendali e la valutazione di fattibilità del piano è effettuata da un professionista che redige una relazione dalla quale si evincono le ragioni che lo hanno portato a ritenere veri i dati aziendali e fattibile il piano. La relazione, in pratica, certifica e garantisce al tribunale incaricato di pronunciarsi sull'ammissibilità della proposta che l'operazione può essere autorizzata.

L’articolo continua sotto

Tags Correlati: Corte di Cassazione | Norme sulla giustizia |

 

In questo contesto, ha proseguito il collegio, si tratta quindi di stabilire l'ampiezza dei poteri attribuiti al tribunale. Un primo orientamento ritiene che, in sede di giudizio di ammissibilità, il tribunale deve limitarsi a un mero controllo formale dei documenti. Un secondo indirizzo, invece, gli attribuisce anche il potere di accertare la fattibilità del piano, attraverso un controllo nel merito.
Quest'ultima tesi, secondo la Cassazione, non è però condivisibile dal momento che la legge ha dato rilievo decisivo nella procedura al consenso del comitato dei creditori i quali non possono essere privati della possibilità di esaminare la proposta, di valutarne la congruità e di accettarla dopo averne valutato il rischio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

www.guidaaldiritto.
ilsole24ore.com
La sentenza 21860/10
della Cassazione

Shopping24

Da non perdere

Economia Usa a stelle e (7) rischi

Quale futuro si prospetta per l'economia degli Usa e per quella globale, inevitabilmente

Senza Pedemontana le imprese frenano

Se ne parla da vent'anni e ancora non c'è. L'Expo 2015 sembrava l'occasione buona per arrivare in

Lettere

I mutui latitano ma le banche abbiano più coraggio Mi chiamo Andrea Bucci, sono un giovane

Il posto italiano sul treno cinese

Dapprima le cattive notizie: l'anno appena trascorso è stato, per gli italiani, il peggiore del

Grillo è tornato e vuole contendere l'elettorato a Berlusconi

Una mossa a effetto di Beppe Grillo era attesa come inevitabile ormai da qualche settimana. Da

Casa, la banca non ti dà il mutuo? Allora meglio un affitto con riscatto. Come funziona

Il mercato dei mutui in Italia resta al palo. Nell'ultimo mese la domanda di prestiti ipotecari è


Jeff Bezos primo nella classifica di Fortune «businessperson of the year»

Dai libri alla nuvola informatica: Jeff Bezos, fondatore e amministratore delegato di Amazon,

Iron Dome, come funziona il sistema antimissile israeliano che sta salvando Tel Aviv

Gli sporadici lanci di razzi iraniani Fajr-5 contro Gerusalemme e Tel Aviv costituiscono una

Dagli Assiri all'asteroide gigante del 21/12/2012, storia di tutte le bufale sulla fine del mondo

Fine Del Mondo, Armageddon, end of the World, Apocalypse? Sembrerebbe a prima vista roba da