Storia dell'articolo

Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 16 aprile 2012 alle ore 06:43.

My24

Per contrastare le frodi internazionali, oltre al rafforzamento degli elenchi Intrastat, l'articolo 1, comma 1, del Dl 40/2010 ha introdotto un adempimento con cui gli operatori economici che commerciano con l'estero hanno già dovuto fare i conti.
In particolare, i soggetti passivi d'imposta ai fini Iva devono comunicare telematicamente all'agenzia delle Entrate tutte le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate o ricevute, registrate o soggette a registrazione, nei confronti di soggetti stabiliti nei Paesi black list indicati da:
- Dm 4 maggio 1999 (relativo all'individuazione degli Stati o territori che presentano un regime fiscale privilegiato);
- Dm 21 novembre 2001 (relativo all'individuazione degli Stati o territori a regime fiscale privilegiato in base a quanto previsto dall'articolo 127-bis, comma 4, del Tuir).
Anche per andare incontro alle esigenze di semplificazione, il decreto fiscale di marzo (Dl 16/2012) ha escluso l'obbligo di comunicazione per le operazioni di importo non superiore a 500 euro. A CURA DEL Sistema Frizzera 24
Sul n. 4/2012 di Guida all'Iva del Sistema Frizzera 24 L'approfondimento sulla comunicazione delle operazioni black list
www.ilsole24ore.com/ osservatorioiva Istruzioni, modalità e termini

Shopping24

Dai nostri archivi