Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 04 giugno 2012 alle ore 14:31.

My24

È uno dei tanti aspetti a cui fare attenzione per il calcolo dell'Imu. Il primo tassello da cui partire è la rendita catastale. Spesso non è facile risalire al valore nell'atto di compravendita (anche perché potrebbe essere datato nel tempo). E allo stesso tempo il contribuente non ha il tempo di recarsi all'ufficio dell'agenzia del Territorio e chiedere una visura per recuperare l'importo della rendita. L'alternativa è fare tutto online attraverso il servizio telematico messo a disposizione dall'agenzia del Territorio .

Per riuscirci sono però necessari tre elementi:

•il proprio codice fiscale;

•gli identificativi catastali (Comune, sezione, foglio, particella);

•la provincia di ubicazione dell'immobile.

Dopo aver ricavato il valore si potrà proseguire nel calcolo della base imponibile (ricordiamo che la rendita va poi rivalutata del 5% e moltiplicata per il coefficiente previsto per quella tipologia di immobile) e dell'Imu da pagare.

Commenta la notizia

TAG: Fisco

Shopping24

Dai nostri archivi